RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

AS Roma. Roma un po’ più Schick: battute Juve e Inter

Più informazioni su

AS ROMA Calciomercato – Fine della telenovela. Dopo giorni di trattative estenuanti, offerte rifiutate  e continui tira e molla, la Roma si aggiudica le prestazioni sportive di Patrik Schick. Battuta sul tempo e sul denaro la spietata concorrenza di Juventus e Inter, altrettanto interessate al giovane calciatore ceco.

AS ROMA – Patrik Schick è un giocatore della Roma

La fumata bianca è arrivata nella mattinata di ieri quando, negli uffici del patron blucerchiato Massimo Ferrero, i dirigenti della Roma hanno messo nero su bianco le ultime carte utili per assicurarsi il cartellino del giocatore. il direttore sportivo Monchi ha lavorato duramente per portare a termine un’operazione che entrerà nella storia della società giallorossa come la più onerosa mai effettuata.

Costo del passaggio da Genova a Roma pari a 42 milioni di euro, superando così anche il trasferimento di Gabriel Omar Batistuta.

AS ROMA - Patrik Schick

AS ROMA – Patrik Schick

As Roma News – Un anno fa la Sampdoria lo ha acquistato per 4 milioni di euro

Pensare che la Sampdoria lo prelevò solamente un anno fa per appena 4 milioni di euro, acquistandolo dallo Sparta Praga, squadra in cui muove i suoi primi passi da professionista e dove ben presto inizierà a far apprezzare il suo talento cristallino a diversi club europei.

Il suo incedere serpeggiante e sinuoso, la sua prestanza fisica segnata da 1 metro e 87 d’altezza, fanno di Schick un attaccante completo e in grado di svariare su tutto il fronte d’attacco. Il classe 1996, 22 anni il prossimo gennaio, nasce ala e si evolve punta. All’ombra della lanterna segna la bellezza di undici reti e, ironia della sorte, la prima realizzazione viene messa a referto contro la Juventus, il club assieme all’Inter che ha provato fino alla fine a strapparlo dalla corte di Monchi e soci.

L’unico dubbio, adesso, sarà capire dove Di Francesco vorrà usufruire del talento del suo nuovo attaccante. L’allenatore romanista potrebbe continuare con il consueto 4-3-3, portando Schick sulla corsia lasciata libera da Salah e affiancandolo sia ad Edin Dzeko che a Perotti.

Ma le soluzioni potrebbero variare in base alle esigenze di mister e squadra, svariando dal 4-3-1-2 al 4-2-3-1 e consentendo a Schick di giocare il più possibile vicino alla porta avversaria. Tuttavia, qualsiasi sarà la scelta di modulistica optata da Di Francesco, Schick rappresenterà una freccia in più nella già ampia faretra giallorossa.

Massimiliano Sciarra

Più informazioni su