RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

ASROMA | La Roma dei record si ferma all’Olimpico di Torino

Più informazioni su

AS ROMA

AS ROMA

Dopo dieci vittorie consecutive dall’inizio del campionato, la Roma dei record si ferma all’Olimpico di Torino. I giallorossi devono ‘accontentarsi’ dell’1-1 nel posticipo dell’undicesima giornata contro i granata, che nella ripresa pareggiano con Cerci la rete siglata nel primo tempo da Strootman.La squadra di Garcia resta comunque capolista a quota 31, a +3 da Napoli e Juventus. Vives e Castan sono gli squalificati in due squadre che, al pronti e via, presentano delle rilevanti novita’. granata di Ventura si schierano con quattro punte (Cerci, Meggiorini, Barreto, El Kaddouri), i giallorossi di Garcia hanno Bradley a centrocampo e Pjanic spostato nel tridente con Borriello e Florenzi.

La Roma e’ meno spumeggiante del solito, l’ex Cerci fa impazzire Balzaretti e tutta la retroguardia avversaria ma il primo pericolo di una certa rilevanza per gli ospiti arriva al 20′, con un destro da fuori di El Kaddouri. Al 25′ Florenzi strappa applausi con una botta al volo, direttamente da corner, che non centra lo specchio per poco. Al 28′, vantaggio giallorosso: Balzaretti serve Pjanic, pallone al centro per Strootman, che batte Padelli e firma la sua prima rete su azione in campionato. Cerci continua ad essere l’autentica minaccia per la Roma: al 42′ impegna De Sanctis di sinistro, al 45′ serve El Kaddouri, il cui destro e’ parato dall’estremo ospite. Nella ripresa, dopo 5′ il Toro protesta per un presunto tocco di mano in area di Balzaretti. Al 12′ splendida parata di De Sanctis su una conclusione al volo di Meggiorini ma il portiere romanista deve arrendersi al 18′: proprio Meggiorini strappa un pallone a Benatia al limite del fallo, assist radente per Cerci che porta il match sull’1-1. Al 21′ Burdisso stacca di poco alto, Pjanic prima e Maicon poi invocano un penalty che Banti non accorda. Ci provano D’Ambrosio e Florenzi ma e’ Ljajic il piu’ pericoloso, impegnando nel finale Padelli con due punizioni dalla distanza. (AGI)

Più informazioni su