RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Doni: “Con Montella fatto grande salto in avanti. Contro Fiorentina gara difficile”

Più informazioni su

«Contro la Fiorentina sarà una partita molto difficile. Dovremo affrontarla come abbiamo fatto col derby: tranquilli, motivati e sereni». A parlare dell’impegno che attende la Roma domenica alle 12.30 allo stadio Franchi è il portiere giallorosso Doni, uno di quei giocatori rigenerati con l’arrivo in panchina di Vincenzo Montella. L’estremo difensore brasiliano, che ha riconquistato i gradi da titolare dopo l’addio di Ranieri, sa bene che il match contro i viola sarà decisivo per continuare la rincorsa al pass che vale l’accesso ai preliminari di Champions League. «A Firenze sarà molto difficile – ha spiegato Doni ai microfoni di Sky Sport 24 -. Adesso è il momento in cui dobbiamo cercare di raggiungere le prime in classifica e, dopo aver vinto il derby, dovremo affrontare la partita come abbiamo affrontato la Lazio: tranquilli, motivati e sereni. Domenica potrebbe essere una di quelle vittorie importanti per raggiungere l’obiettivo» del quarto posto. Centrare la qualificazione alla prossima Champions potrebbe peraltro favorire la conferma di Vincenzo Montella sulla panchina della Roma. «Sinceramente subito non me lo sarei aspettato come tecnico – ha ammesso il portiere giallorosso – Ma è intelligente, e già da calciatore si capiva che poteva fare l’allenatore. È bravo e sta facendo molto bene». Dal suo arrivo, ha quindi confessato Doni, «stiamo lavorando tutti i giorni ancora di più in campo, sia sulla parte fisica che tecnica, oltre a parlare molto per la parte psicologica. Credo che con lui abbiamo fatto un grande salto in avanti in tutti questi settori». Per quanto riguarda le indicazioni del campo, anche questa mattina Montella ha provato Menez sulla linea dei trequartisti assieme a Perrotta e Taddei, alle spalle di Totti. Il francese, vista la squalifica di Vucinic, avrà quindi un’altra occasione per dimostrare le proprie qualità. A centrocampo, invece, sono tornati ad allenarsi con i compagni sia De Rossi che Pizarro, ieri alle prese solo col lavoro differenziato. Lavoro che anche oggi ha svolto Cassetti, sicuramente out per la trasferta di Firenze, e il portiere Julio Sergio.

Più informazioni su