RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

La Roma a Parma per blindare il terzo posto prima della sosta

Roma – Ultimo impegno prima dell sosta per la Roma di Paulo Fonseca, impegnata sul campo del Parma nella dodicesima giornata di campionato. Al Tardini andrà in scena una partita tra due squadre che sanno giocare bene a pallone, ben impostate dai rispettivi allenatori e che hanno voglia di scalare la classifica. Tre vittorie consecutive per la Roma, che le hanno permesso di issarsi al terzo posto in classifica, una vittoria e due pareggi nelle ultime cinque per i ducali, che stazionano al decimo posto in classifica. La Roma per la continuità, il Parma per provare ad avvicinarsi alla zona europa.

Spinazzola di nuovo in gruppo
Dopo l’affaticamento muscolare che lo ha costretto a saltare la trasferta europea, Leonardo Spinazzola è tornato ad allenarsi col gruppo e punta a prendersi una maglia da titolare. Sempre in difesa mancherà Cetin per squalifica, mentre a centrocampo Diawara sarà una pedina in più nello scacchiere. Non troppi dubbi di formazione in difesa: davanti a Pau Lopez agiranno con tutta probabilità Smalling e Fazio, a sinistra spazio all’instancabile Aleksandar Kolarov, mentre il ballottaggio più grande riguarda appunto il ruolo di terzino destro. Spinazzola se in condizioni è quasi certo del posto, ma se non dovesse essere al meglio ecco che si propone la sfida tra Santon e Florenzi, con l’ex Inter in vantaggio.

Mancini ancora con Veretout
In mediana Fonseca si affiderà ancora una volta a Gianluca Mancini, autentica sorpresa in mezzo al campo. L’ex Atalanta agirà quindi con Veretout, sempre più imprescindibile per questa squadra. Compito dei due sarà quello di fare filtro davanti al pacchetto arretrato e di far ripartire l’azione quando necessario. Amadou Diawara, tornato tra i convocati giovedì e autore di 35 minuti positivi contro il Borussia in Europa League, non avendo ancora i novanta minuti nelle gambe si siederà in panchina e sarà una freccia in più nella faretra di Fonseca.

Sulla trequarti possibile spazio per Perotti o Under
La batteria di trequartisti è quella con più incognite e ballottaggi, vista l’insperata abbondanza degli ultimi giorni. Il dubbio più grande riguarda Javier Pastore, giocatore rinato nelle ultime settimane e sempre titolare nelle ultime sei partite. Il Flaco potrebbe essere coinvolto nelle rotazioni, ma al momento sembra possa partire ancora una volta dal primo minuto. Ai suoi lati dovrebbero agire da una parte Zaniolo, eletto miglior calciatore del mese di ottobre e autore di ottime prestazioni, e dall’altra uno tra Perotti e Under, con l’argentino favorito in quanto ha collezionato più minuti del turco dopo l’infortunio di entrambi. Unica punta ancora una volta Dzeko, rimasto l’unico centravanti di ruolo a disposizione.

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Smalling, Fazio, Kolarov; Mancini, Veretout; Zaniolo, Pastore, Perotti; Dzeko.

Parma senza Karamoh, dubbio Bruno Alves
In casa crociata D’Aversa dovrebbe schierare il suo undici titolare con un classico tridente. In porta ci sarà Sepe, mentre la linea difensiva a quattro dovrebbe essere composta sugli esterni da Darmian a destra e da Pezzella a sinistra. Al centro dovrebbero agire Iacoponi e Gagliolo, con Bruno Alves non al meglio verso la panchina. Il centrocampo dovrebbe essere formato da Kucka e Barillà mezzali e Scozzarella vertice basso. Nel tridente spazio invece a Kulusevski, autentica sorpresa in casa ducale, Cornelius e l’ex di turno Gervinho.

Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Gagliolo, Pezzella; Kucka, Scozzarella, Barillà; Kulusevski, Cornelius, Gervinho.

Andrea Trupiano