RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

La Roma schianta il Lecce con quattro goal

Roma – In una giornata funestata dai continui aggiornamenti sul fronte Coronavirus, con il rinvio a data da destinarsi di ben quattro partite, la Roma riceve all’Olimpico il Lecce. Nonostante le ambizioni opposte delle due squadre, Roma in lotta Champions e Lecce in lotta salvezza, sono proprio i salentini a presentarsi al meglio all’incontro, con tre vittorie nelle ultime tre, mentre i padroni di casa vengono da tre sconfitte consecutive in campionato.

Under la sblocca subito
Dopo un quarto d’ora scarso è Cengiz Under a portare avanti i suoi: Mkhiyaryan sradica il pallone dai piedi di Petriccione, avanza palla al piede e serve con l’esterno destro l’accorrente giocatore turco, il quale con un mancino di prima intenzione batte Vigorito. Azione molto simile a quella che giovedì ha permesso a Carles Perez di segnare il vantaggio contro il Gent.

Mkhitaryan raddoppia
Al 38′ minuto di gioco la squadra di Fonseca trova il meritato raddoppio al termine di una bella azione di gruppo. Mancini recupera il pallone servendo Pellegrini, che verticalizza poi per Dzeko, il quale infine serve in corsa Mkhitaryan, che con un tocco di sinistro fredda sotto le gambe Vigorito, la cui uscita non basta per arginare il tiro dell’armeno.

Calo prima dell’intervallo
Dopo il raddoppio la Roma cala fisicamente e mentalmente, permettendo ai salentini di alzare il baricentro e creare un paio di occasioni potenzialmente pericolose: prima la difesa fa buona guardia su Lapadula, poi Pau Lopez fa suo un pallone messo in mezzo da Barak.

Dzeko trova il tris
A metà ripresa la Roma mette al sicuro il risultato grazie alla marcatura di Edin Dzeko. Kluivert riceve pallone al limite sinistro dell’area, serve sulla corsa Kolarov, il quale di prima intenzione mette dentro l’area un pallone su cui si avventa il bosniaco: prima conclusione respinta da Vigorito, che nulla può sul tap in a porta vuota del Capitano giallorosso, il quale deve però attendere la conferma del Var prima di esultare.

Lapadula al volo prende il palo
Incassato il terzo goal, i salentini provano a rendere meno amaro il parziale, peccando però di fortuna. Al termine di un’azione da calcio d’angolo in cui il pallone viene allontanato da Dzeko, Lapadula con un sinistro al volo coglie il palo lontano alla destra di un Pau Lopez ormai battuto.

Kolarov chiude i conti
Dopo lo spavento per il legno colpito dai salentini, la squadra di Fonseca chiude definitivamente i conti a dieci minuti dal termine. Mkhitaryan avanza in percussione, serve sulla destra Dzeko che a sua volta scarica col sinistro per Carles Perez, che appoggia sull’accorrente Kolarov, il quale con un missile mancino batte Vigorito sul suo palo.

Vittoria utile per classifica e morale
Dopo il successo europeo contro il Gent, Con questi tre punti la squadra di Fonseca torna finalmente a vincere anche in Serie A. Una vittoria che consente di rientrare in corsa per un posto in Champions League e che permette di ritrovare fiducia nei propri mezzi e nel proprio gioco, vista anche la buona prestazione fornita oggi. Una vittoria che consente di preparare al meglio la trasferta in Belgio di giovedì, decisiva per il passaggio del turno.

Andrea Trupiano