La Roma segna tre volte e affossa il Brescia

Roma – Dopo la vittoria ottenuta tre giorni fa all’Olimpico contro il Parma, la Roma va a far visita ad un Brescia ormai quasi retrocesso per provare a mantenere il quinto posto in classifica. Assenti gli squalificati Cristante e Mkhitaryan oltre all’infortunato Smalling. Fonseca ripresenta la difesa a tre, mentre a centrocampo torna Diawara dal primo minuto. Nel Brescia Diego Lopez lascia Donnarumma in panchina.

Annullato goal a Tonali
Passano appena due minuti e Inanez perde palla all’interno dell’area di rigore, il pallone arriva a Torregrossa che non riesce a calciare, poi ancora Ibanez subisce fallo e un attimo prima che Tonali calci a rete l’arbitro Calvarese fischia fallo in attacco.

Ci prova Carles Perez
Alla mezzora grande occasione per la Roma: lancio di 40 metri di Fazio per Perez, lo spagnolo addomestica il pallone in corsa e entra in area di rigore, dove con un sinistro a incrociare troppo strozzato sfiora il palo alla sinistra di Andrenacci.

Fazio sblocca il punteggio
Come inizia il secondo tempo i giallorossi vanno in vantaggio. Calcio d’angolo di Pellegrini, la difesa bresciana non libera l’area di rigore e Fazio, appostato sul secondo palo, riceve il pallone vacante e con un sinistro di prima batte un non impeccabile Andrenacci.

Kalinic raddoppia
Poco dopo l’ora di gioco, dopo un paio di occasioni non sfruttate, la Roma trova il meritato raddoppio con Kalinic, che riceve un cross dalla trequarti di Carles Perez, addomestica il pallone col mancino spiazzando il portiere di casa e deposita col destro il pallone in una porta ormai sguarnita.

Zaniolo chiude i giochi
Al 75′ minuto di gioco arriva la rete che affossa definitivamente le residue speranze di rimonta del Brescia. Percussione centrale palla al piede di Perotti, filtrante per Zaniolo che, entrato in campo da cinque minuti scarsi, taglia con forza dietro la difesa e con un forte sinistro buca le mani di Andrenacci, non impeccabile anche in questa circostanza.

Due legni per Dzeko
Dopo essere partito dalla panchina, Fonseca fa entrare in campo anche il bosniaco, che nel giro di cinque minuti prima coglie la traversa con un potente destro dall’interno dell’area, poi coglie il palo a porta ormai sguarnita dopo aver saltato il portiere di casa.

Vittoria importante
Dopo il successo contro il Parma, per la Roma arriva un’altra importante vittoria, che le consente di rimanere al quinto posto in classifica aspettando lo scontro diretto tra Napoli e Milan. Successo importante anche per il morale, che permetterà ai giallorossi di preparare al meglio le prossime due cruciali partite, entrambe all’Olimpico, contro Verona e Inter.

Andrea Trupiano