RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

La Roma stecca col Wolfsberger e passa come seconda

Roma – Ultima partita del Gruppo J di Europa League che vede la Roma affrontare all’Olimpico il Wolfsberger, già eliminato e certo dell’ultimo posto nel girone. Alla squadra di Fonseca basta un punto per la certezza della qualificazione ai sedicesimi di finale, ma con ancora in ballo il primo posto è d’obbligo vincere. Leggero turnover per la Roma, anche in vista della partita di domenica contro la Spal, Wolfsberger che viene invece per giocarsela.

Pochi minuti e Perotti realizza il vantaggio
Dopo pochi minuti dall’inizio della partita Dzeko entra in area di rigore e viene atterrato da Kofler, con l’arbitro che indica immediatamente il dischetto. Dagli undici metri Perotti è implacabile e realizza il vantaggio giallorosso.

Il Wolfsberger pareggia immediatamente con un autogoal di Florenzi 
Neanche il tempo di esultare che gli austriaci alzano il baricentro in cerca del varco giusto. Dopo un paio di tentativi andati a vuoto Niangbo e Schmitz con un triangolo rapido eludono Mancini, con Niangbo che mette dentro per Weissman un pallone che uno sfortunato Florenzi devia alle spalle del proprio portiere.

Dzeko riporta in vantaggio la Roma
La Roma non accusa il colpo e immediatamente torna a gestire pallone e ritmi di gioco alla ricerca del nuovo vantaggio. Al 18′ grande imbucata di Diawara che manda Perotti a tu per tu con il portiere avversario, ma il Monito anzichè calciare in porta da buona posizione preferisce servire l’accorrente Dzeko, che a porta vuota mette in rete il pallone del 2-1 giallorosso.

Gli ospiti pareggiano ancora, ma l’arbitro annulla 
A metà primo tempo il Wolfsberger trova ancora una volta la via della rete, ma la gioia degli ospiti dura relativamente poco: l’assistente infatti segnala la posizione di fuorigioco di Weissman al momento del passaggio del compagno, con l’arbitro che di conseguenza annulla la rete.

Palo del Wolfsberger e infortunio di Mirante 
Un paio di minuti dopo l’inizio della ripresa brivido per la porta giallorossa: da un cross dalla destra Weissman è libero di staccare, con il pallone che termina la sua corsa sul montante della port difesa da Mirante. Proprio quest’ultimo al 63′ è vittima di un infortunio che lo costringerà ad abbandonare anzitempo il campo. Al suo posto entra un Pau Lopez ancora non al meglio.

Pau Lopez bucato a freddo 
Neanche il tempo di entrare in campo che il portiere spagnolo è costretto a raccogliere il pallone in fondo al sacco. Al 63′ infatti il Wolfsberger trova nuovamente il pareggio, grazie al colpo di testa di un Weissman ispirato e lasciato troppo solo dentro l’area di rigore.

La Roma stecca e passa da seconda nel girone 
Serviva un punto per la qualificazione matematica, ma ne servivano tre per alimentare le speranze di primo posto nel girone. La Roma inciampa contro il Wolfsberger e non sfrutta il successo del Basaksehir in casa del Borussia per appropriarsi del primato nel Gruppo J, passando come seconda addirittura dietro ai turchi.
Prossimo impegno domenica all’Olimpico contro una Spal in cerca di punti salvezza, servono i tre punti per mantenere il passo delle contendenti Champions e per provare ad approfittare dello scontro diretto tra Lazio e Cagliari.

Andrea Trupiano