Quantcast

La Roma supera 3-1 il Lecce e avanza in Coppa Italia, ma quanta fatica

Roma – È la Roma ad esordire per ultima in Coppa Italia e a completare il quadro degli ottavi di finale, e lo fa ospitando all’Olimpico il Lecce, attualmente quinto in Serie B. Mourinho vuole evitare brutte sorprese e manda in campo praticamente la formazione titolare, ad eccezione degli assenti forzati Smalling, Mancini e Pellegrini.

Una Roma davvero brutta
Ci prova debolmente la Roma nei primi minuti, con Abraham anticipato prima della conclusione e con Carles Perez che dal limite calcia molto alto, ma è a sorpresa il Lecce a passare in vantaggio al 14′: da azione d’angolo Calabresi di testa anticipa Maitland-Niles e batte Rui Patricio. Provano a reagire i giallorossi con Perez, ma il suo mancino dopo una serpentina è respinto da Bleve. Al 27′ Roma a un passo dal pareggio con Felix, che raccoglie un bel lancio di Maitland-Niles e per poco non beffa il neo entrato Gabriel con un tocco sotto. Cinque minuti dopo altra conclusione di Perez e altro pallone spedito in Curva Nord. Subito dopo bel triangolo tra Veretout, Oliveira e Abraham, con quest’ultimo anticipato all’ultimo da Calabresi. Al 40′ la Roma trova il pareggio: angolo di Oliveira, torre di Abraham e colpo di testa vincente di Kumbulla.

Cambi vincenti e altra intensità
A inizio secondo tempo Mourinho fa subito tre cambi, mandando in campo Vina, Mkhitaryan e Zaniolo, e proprio quest’ultimo dopo trenta secondi colpisce il palo con un mancino dal limite. Dopo un inizio convincente, al 54′ arriva il sorpasso giallorosso ad opera di Abraham, il quale al limite dell’area controlla il pallone, si gira e batte Gabriel sul palo lontano. Tra il 59′ e il 62′ doppio giallo per Gargiulo e Lecce che rimane in dieci, mentre un minuto più tardi Abraham prova il bis ma Gabriel si fa trovare pronto. A un quarto d’ora dal termine colossale occasione in contropiede sprecata dai padroni di casa, con Mkhitaryan che a porta ormai sguarnita spedisce a lato dopo un bel suggerimento di Zaniolo. All’81’ la Roma chiude definitivamente la contesa con Shomurodov, il quale viene servito in profondità da Mkhitaryan e col destro batte Gabriel sul primo palo. Nel finale la Roma gestisce e si porta a casa la vittoria.

La Roma passa il turno a fatica
La Roma vince e strappa il pass per i quarti di finale di Coppa Italia, ma quanta fatica per superare un Lecce quinto in Serie B. Primo tempo orribile da parte della squadra di Mourinho, priva di idee, lenta, quasi svuotata e per certi versi impaurita dalla vivacità mostrata dai salentini, secondo tempo fortunatamente molto diverso anche grazie ai cambi effettuati all’intervallo, che hanno portato più intensità e precisione nel gioco. Rimane comunque non accettabile quanto visto nella prima frazione, con una squadra del calibro della Roma che non riesce a imporre un minimo di gioco contro una squadra di una categoria inferiore. Prossimo step nella competizione il quarto di finale contro l’Inter a San Siro, e lì servirà tutt’altra Roma.

Andrea Trupiano