RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Nella notte Di Benedetto annuncia Sabatini nuovo direttore sportivo

Più informazioni su

Walter Sabatini è il nuovo direttore sportivo della Roma. A ufficializzare la nomina è stato nella notte Thomas DiBenedetto, l’uomo d’affari statunitense a capo della cordata che, assieme ad UniCredit, ha rilevato il pacchetto di maggioranza del club giallorosso. DiBenedetto, che non appena l’Antitrust darà l’ok all’acquisizione (atteso per fine mese) diventerà il primo presidente straniero di un club di Serie A, ha dichiarato: «Sappiamo che questo è qualcosa di unico in Italia. Per questo motivo abbiamo scelto i migliori dirigenti disponibili, iniziando dal nuovo direttore sportivo, Walter Sabatini, ex direttore di Lazio e Palermo e giocatore della Roma negli anni ’70» Parlando al sito MLSsoccer.com (portale ufficiale della Lega calcistica americana) e al quotidiano Boston Globe, DiBenedetto oltre ad ufficializzare la nomina di Sabatini (dal prossimo 1 luglio), ha anche confermato l’intenzione di acquistare un giocatore americano nel corso del mercato estivo. L’operazione avrebbe risvolti legati non solo al campo ma anche al marketing. «Stiamo seguendo giocatori ovunque, e siamo ovviamente interessati anche ai prodotti americani – ha detto DiBenedetto -. Non posso chiaramente fare nomi, ma posso dire che vogliamo solo il meglio per la Roma». Secondo MLSsoccer.com, la Roma potrebbe essere interessata al centrocampista del Borussia Moenchengladbach Michael Bradley (attualmente in prestito all’Aston Villa) e alla stella dei Los Angeles Galaxy Landon Donovan. Sul taccuino di Sabatini però ci sarebbero anche Juan Agudelo (attaccante dei New York Red Bulls), Timothy Chandler (esterno destro del Norimberga), Brad Guzan (portiere dell’Aston Villa) e Sacha Kljestan (centrocampista dell’Anderlecht). DiBenedetto, che col suo consorzio – composto anche da James Pallotta, Michael Ruane e Richard D’Amore – in questi giorni è in attesa dell’approvazione finale da parte dell’Antitrust italiana all’operazione di acquisto di Roma 2000, società controllante della As Roma, secondo il sito Usa diventerà presidente il 10 giugno. Il nuovo patron giallorosso ha poi parlato anche della Major League Soccer e del suo modello di business, in particolare in relazione «al marketing sul territorio, i nuovi stadi di proprietà e una Lega organizzata su una struttura con a capo un ‘commissioner’ con pieni poteri. Non per niente – ha concluso DiBenedetto – nella Mls ci sono alcuni dei migliori businessmen del mondo nel settore dello sport».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.