Quantcast

Pellegrini-Mkhitaryan e la Roma batte l’Empoli

Roma – Nell’ultimo impegno prima della sosta per le Nazionali, la Roma batte 2-0 l’Empoli all’Olimpico e mantiene la quarta posizione in classifica. Per la sfida ai toscani Mourinho si affida ai titolari, eccetto per l’inserimento di Smalling al posto di Ibanez e di Darboe in luogo di Cristante.

Partita accesa sbloccata da Pellegrini
La prima palla goal dell’incontro è della Roma al sesto minuto, con Kardorp che dalla destra serve un pallone sul dischetto per Mkhitaryan, il cui destro è ribattuto da un difensore. Al 15′ grave errore di Darboe, che in fase di appoggio consegna il pallone a Pinamonti, il cui destro dal limite è deviato in corner da Mancini. Al 26′ ancora Empoli con un colpo di testa alto di Bandinelli. A cinque dall’intervallo, da una punizione dai 25 metri, Pellegrini va non lontano dal palo, mentre tre minuti più tardi  coglie il bersaglio grosso: percussione centrale di Mkhitaryan e tocco al limite per il numero sette, che controlla e calcia all’angolino battendo Vicario.

Mkhitaryan raddoppia e la Roma gestisce
Neanche il tempo di cominciare il secondo tempo che la Roma trova il raddoppio: Abraham recupera un pallone vagante e da posizione defilata lascia partire un missile col destro che si stampa sulla traversa, con Mkhitaryan lesto a ribattere in rete a porta sguarnita. Al 51′ ci riprova Abraham su suggerimento di Karsdorp, ma Vicario mette in angolo. Ancora Roma al 61′, quando Karsdorp mette un cross al bacio per l’inserimento di Pellegrini, il cui colpo di testa sfiora il palo. Ci riprova Abraham dieci minuti più tardi, ma ancora Vicario si fa trovare pronto. A tre minuti dalla fine si rivede l’Empoli con un colpo di testa centrale di Cutrone, bloccato a terra da Rui Patricio.

Quinta vittoria in campionato
La Roma vince e convince contro la squadra di Andreazzoli, gestendo con attenzione il pallone e non concedendo spazi alle ripartenze avversarie, tenendo un buon ritmo di palleggio per gran parte della partita. Qualche errore di troppo negli ultimi venti metri, aspetto su cui ci sarà tempo di lavorare. Alla sosta per le Nazionali la Roma arriva forte del quarto posto in classifica a quota quindici punti, prossimo impegno il 17 ottobre a Torino contro la Juventus.

Photo credit AS Roma

Andrea Trupiano