RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Quarti di coppa con l’attacco spuntato: la Roma fa visita al San Marino

Roma – Campionato femminile fermo per un turno, ma a sostituirlo in questo secondo fine settimana di febbraio ci ha pensato la coppa Italia. Tutto pronto per l’andata dei quarti di finale tra Roma e San Marino Academy, primo dei due impegni in programma per definire chi accederà alle semifinali del torneo. Calcio d’inizio fissato alle ore 14.30 all’interno dell’impianto sportivo di Acquaviva.

San Marino unica squadr di B presente all’interno dei quarti di finale

Come nella scorsa edizione della coppa Nazionale le giallorosse incrociano sul proprio destino una formazione di serie B. L’anno scorso fu la Roma Calcio femminile a qualificarsi a sorpresa tra le 8 formazioni dei quarti, poi liquidata 3-6 in trasferta e 3-1 tra le mura amiche. Stavolta spetta invece alla compagine di San Marino provare lo sgambetto alla più quotata squadra della Capitale. Sulla carta partita ad armi impari: da una parte la quarta forza del campionato, reduce dal 2-1 sul campo del Empoli e giustiziera del Bari nel turno precedente. Dall’altra la terza classificata del campionato cadetto, proveniente dal KO subìto in casa contro il Napoli e vincente agli ottavi della medesima manifestazione su un’altra squadra di A, il Verona (1-0).

Serturini out per febbre. C’è Swaby

Betty Bavagnoli non potrà contare su Annamaria Serturini, l’autrice dell’assist decisivo per il soprasso sull’Empoli arrivato a tempo quasi scaduto è stata bloccata da un attacco influenzale, per questo non è nemmeno stata inserita nella distinta dei convocati.
Ci sarà invece Alisson Swaby. La giamaicana è rientrata dagli impegni con la sua nazionale ed è pronta a riprendersi un ruolo da protagonista in mezzo al campo. Con lei una tra Pettenuzzo ed Ekroth, con la prima in leggero vantaggio.

Bavagnoli pensa al turnover ma senza stravolgere troppo la formazione

A destra ballottaggio Soffìa-Erzen, così come tra i pali Pipitone potrebbe tornare a difendere la porta per la prima volta dopo averla lasciata ad appannaggio di Ceasar dalla prima giornata contro il Milan. A sinistra Capitan Bartoli dovrebbe cominciare dall’inizio, un’indicazione importante su quanto il tecnico conti di far risultato in gara 1 per non dover poi schierare l’artiglieria pesante al ritorno.

Tridente obbligato. Solo 3 gli attaccanti a disposizione

A centrocampo potremmo vedere ancora una volta Claudia Ciccotti, ultimamente impiegata spesso e come con la Fiorentina decisiva ai fini del risultato. Con lei spazio ad Hegerberg, inspiegabilmente ‘panchinata’ troppo da un po’ di tempo a questa parte e Giada Greggi.
Davanti attacco spuntato. Solo 3 le centravanti a disposizione: Thomas, Bonfantini e Thestrup. Scontato dunque chi sarà il tridente offensivo, composto da Bonfantini a sinistra, Thomas a destra e Thestrup quale rifinitrice.

Roma 4-3-3: Ceasar; Soffìa-Swaby-Pettenuzzo-Bartoli; Greggi-Ciccotti-Hegerberg; Thomas-Thestrup-Bonfantini

San Marino terzo e in piena lotta con Lazio e Napoli per un posto in serie A

Il San Marino rappresenta la novità interessante del campionato di serie B. Le Titane, allenate da Alain Conte, occupano la terza piazza in cadetteria alle spalle di Lazio e Napoli,  giocandosi la promozione nella massima divisione. Piccolo passaggio a vuoto nelle ultime due prestazioni, in cui due sconfitte le sono costate la vetta della classifica. Un incidente di percorso che non cancella quanto di buono fatto vedere fino adesso.
San Marino Academy attende la sfida alla Roma come un evento. I quarti di finale sono stati ottenuti estromettendo il Verona, altra selezione di categoria superiore, almeno sulla carta. Così come sulla carta è superiore la Roma, ma il campo e solo il campo sarà il vero giudice.

Ritorno previsto il 26 febbraio al Tre Fontane. Chi passa incontra una tra Fiorentina e Milan

Le due squadre si ritroveranno poi l’una difronte l’altra il 26 dello stesso mese ma a campi invertiti. Al Tre Fontane si decretà ufficialmente chi potrà accedere alle semifinali, dove ad attendere ci sarà la vincente di Fiorentina-Milan.

Massimiliano Sciarra