Rebic e Calhanoglu stendono la Roma, a San Siro vince il Milan

Roma – Quattro giorni dopo la vittoria in rimonta contro la Sampdoria, la Roma va in casa del Milan in cerca di tre punti importanti nell’inseguimento all’Atalanta quarta in classifica. Diversi cambi di formazione per Fonseca, che a sorpresa rinuncia a Kolarov in favore di Spinazzola, oltre a schierare Pellegrini e Cristante al posto di Pastore e Diawara. Torna titolare Mancini al centro della difesa. Nel Milan Pioli deve rinunciare a Ibrahimovic, con Rebic unica punta.

Primo squillo giallorosso
Al quarto d’ora prima occasione interessante per gli ospiti: Kluivert taglia verso il centro del campo e viene servito da Mkhitaryan, per poi servire Pellegrini, la cui conclusione viene respinta in calcio d’angolo da un attento Donnarumma.

Dzeko a un passo dal vantaggio
Cinque minuti più tardi grande occasione per la Roma. Kluivert dall’out mancino crossa in area, il pallone viene deviato da Kessie ma raggiunge comunque Dzeko, il quale da ottima posizione incorna la sfera non riuscendo però a trovare il bersaglio grosso, con la conclusione che si spegne sul fondo di un niente.

Prima dell’intervallo erroraccio di Calhanoglu
A pochi minuti dal duplice fischio prima grande occasione per i rossoneri, ma Calhanoglu spreca clamorosamente: uscita insicura di Mirante e colpo di testa largo del turco, che a due passi dalla porta non riesce a inquadrare lo specchio.

Nella ripresa subito Milan
Pronti, via e la Roma rischia grosso. Spinazzola sbaglia l’appoggio all’indietro verso Mirante favorendo Rebic, il quale anticipa il portiere romanista ma non riesce a mettere la sfera in rete.

Mirante provvidenziale
Al 65′ buona azione triangolata del Milan che porta Calhanoglu alla conclusione da posizione non favorevolissima, con il trequartista rossonero che calcia a botta sicura trovando l’ottima risposta di istinto da parte di Mirante. Pochi minuti dopo ancora Milan con Paquetà da fuori area, ma l’estremo difensore giallorosso risponde ancora una volta presente.

Errore difensivo e Milan in vantaggio
Alla mezzora errore fatale di Zappacosta, che sbaglia un semplice passaggio e permette ai padroni di casa di partire in contropiede. Una volta ricevuta palla, Rebic allarga per Saelmaekers, che a sua volta scarica su Kessie, il cui tiro viene respinto da Mirante, il quale non può però fare nulla sulla conclusione ravvicinata di Rebic che porta avanti il Milan.

La Roma cerca il pareggio, il Milan trova il raddoppio
Dopo una serie di attacchi piuttosto confusi da parte della Roma, a pochi minuti dal termine della partita Theo Hernandez viene steso da Smalling in area e si procura un calcio di rigore, trasformato con freddezza da Calhanoglu.

La Roma stenta e la Champions rischia di scappare
Sconfitta pesantissima per la squadra di Fonseca, che non gioca affatto bene soprattutto nel secondo tempo e che inevitabilmente mette a rischio la corsa al quarto posto, già di per sé difficile prima di questa partita. Il caldo sicuramente ha influito, i due giorni di riposo in più per il Milan anche, ma ci si aspettava di più, soprattutto da quei giocatori che oggi erano in campo e mercoledì scorso no, e che quindi dovevano dare un apporto maggiore essendo sulla carta più freschi.

Andrea Trupiano