RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: chiamata Champions

Più informazioni su

Roma – A distanza di soli 4 giorni Roma e Sampdoria si troveranno ancora una dinanzi all’altra. Dopo il pareggio esterno agguantato all’ultimo respiro allo stadio Luigi Ferraris di Genova, giallorossi e blucerchiati si sfideranno a campi invertiti questa sera, alle ore 20.45, nel catino dello stadio Olimpico della Capitale.

La squadra di Di Francesco è chiamata ad un successo che ormai manca da oltre un mese. L’ultima volta che i suoi ragazzi sono riusciti a portare a casa i 3 punti era il 17 dicembre, quando tra le mura amiche sconfissero in extremis il Cagliari per 1-0. Da allora 3 pareggi e due sconfitte, alle quali si va ad aggiungere anche l’eliminazione dalla coppa Italia per mano del Torino.
In vista del match odierno i capitolini recuperano 3 giocatori importanti per l’economia del proprio gioco. A differenza di mercoledì scorso, infatti, sono stati inseriti nella lista del tecnico anche De Rossi, Perotti ed El Shaarawy. Il terzetto è dunque abile e arruolato, ma spetterà solamente all’ex allenatore del Sassuolo decidere chi impiegare dal primo minuto.
Chi dovrebbe scendere in campo fin dalle battute iniziali è Edin Dzeko. Il centravanti bosniaco è ormai da settimane al centro di innumerevoli voci che lo vorrebbero lontato da Roma, con prossima destinazione Stamford Bridge a Londra. L’attaccante con il 9 sulle spalle andrà alla ricerca del bis proprio oggi, dopo aver siglato il pesantissimo sigillo del pari solamente mercoledì scorso. Chi farà da sparring partner al bomber giallorosso sono Stephan El Shaarawy e Patrik Schick. Se il primo è al rientro in campo dopo un turno di stop, il secondo andrà nuovamente alla ricerca del primo centro stagionale contro la sua vecchia squadra, dopo aver fornito una buona prestazione nei 20 minuti che Di Francesco gli ha messo a disposizione nel capoluogo ligure.

La classifica  in questo momento estromette i giallorossi anche dall’ultimo posto utile per accedere alla Champions League. Il 4° posto, occupato dall’Inter e divenuto ormai vitale per non etichettare del tutto fallimentare una stagione al di sotto delle sue aspettative, dista solamente 2 punti. Vincere oggi vorrebbe dire alimentare le speranze di poter agguantare l’ultimo treno nell’Europa che conta, mentre una sconfitta o un pari significherebbe complicare ulteriormente una risalita già difficile di per sè.

Sono 59 le sfide disputate a Roma tra giallorossi e blucerchiati. I capitolini sono riusciti a fare suoi 38 precedenti, con l’ultima vittoria arrivata nel campionato passato, quando Francesco Totti mise a segno a tempo ormai scaduto il punto del 3-2 ribaltando uno svantaggio di 1-2 a favore degli ospiti. Gli ospiti, appunto, hanno invece saputo trionfare in esterna 9 volte, mentre i pareggi fatti registrare sono 12.

Queste le probabili formazioni:

Roma 4-3-3: Alisson; Florenzi-Manolas-Juan Jesus-Kolarov; Pellegrini-Strootman-Nainggolan; Schick-Dzeko-El Shaarawy

Sampdoria: 4-3-1-2: Viviano; Bereszynski-Silvestre-Ferrari-Strinic; Linetty-Torreira-Barreto; Ramirez; Quaglirella-Zapata

Massimiliano Sciarra

 

Più informazioni su