Torino battuto 3-2, la Roma si prende il quinto posto matematico

Roma – Trasferta decisiva all’Olimpico Grande Torino per la Roma di Fonseca, che contro i granata di Longo si gioca il primo matchball per la qualificazione diretta ai gironi di Europa League: in caso di successo, la partita di sabato sera in casa della Juventus diventerebbe quasi una scampagnata. Fonseca a sorpresa manda in panchina Veretout, mentre Longo lascia fuori un acciaccato Belotti. Esordio per la nuova maglia da trasferta della Roma.

Torino in vantaggio
Al quarto d’ora di gioco i padroni di casa vanno in vantaggio grazie a Berenguer, abile a saltare Pau Lopez e a depositare il pallone in rete dopo essere stato perfettamente servito in profondità da Zaza.

La Roma pareggia subito
Non passano neanche due minuti di gioco e la Roma trova il pareggio grazie a Edin Dzeko: il giropalla dei giallorossi si conclude con Cristante che appoggia per Mkhitaryan, il quale di prima intenzione serve Dzeko all’interno dell’area di rigore, il bosniaco controlla la sfera con il destro e piazza un preciso sinistro all’angolino alla destra di Ujkani.

Smalling per il vantaggio capitolino
Dopo soli otto minuti di gioco in cui la Roma ha premuto sull’acceleratore, arriva il vantaggio giallorosso. Dalla bandierina Carles Perez lascia partire un cross calibrato, sul quale il ben piazzato e liberissimo Smalling è libero di intervenire con un preciso colpo di testa che non lascia scampo al portiere granata.

Kolarov coglie il montante
A pochi minuti dal duplice fischio dell’arbitro la Roma ha anche la chance di portare a tre le proprie marcature grazie a un calcio di punizione dai trenta metri, ma la battuta di Kolarov, dopo aver perfettamente aggirato la barriera, si stampa sulla base del palo e torna in gioco.

Diawara dal dischetto cala il tris
Al quarto d’ora della ripresa arriva il meritato terzo goal dei capitolini. Dzeko si fa quaranta metri palla al piede, fa a sportellate con Djidji e entra in area di rigore, dove lo stesso Djidji lo stende entrando in ritardo in scivolata, con Piccinini che senza alcun dubbio concede il penalty alla Roma. Dal dischetto Diawara batte col brivido Ujkani, siglando il primo goal in maglia giallorossa.

Errore di Pau Lopez e Torino di nuovo in partita
Singo vince un duello con Kolarov, tiene il pallone in campo, si invola verso la porta e appena dentro l’area di rigore lascia partire un forte destro a incrociare che piega le mani di un decisamente colpevole Pau Lopez, con il pallone che rotola beffardo in fondo al sacco.

Il Var annulla la doppietta a Dzeko
In pieno recupero il bosniaco mette a segno una grande rete: Veretout dal limite dell’area serve Dzeko, il quale vince un rimpallo sulla linea di fondo e lascia partire un forte destro che scheggia il primo palo e si insacca. Tutto inutile però, dopo quasi due minuti di valutazioni il Var annulla il goal al bosniaco, che dalle immagini risulta in fuorigioco di mezza scarpa.

Vittoria e quinto posto matematico
Successo fondamentale per la Roma, che grazie a questi tre punti archivia il discorso quinto posto prendendosi la matematica qualificazione ai gironi della prossima Europa League, avendo così modo di preparare con più tranquillità la delicata sfida degli ottavi di finale, in programma il 5 agosto contro il Siviglia. Buona partita della squadra di Fonseca, che crea tanto ma capitalizza poco. Qualche rischio di troppo in difesa. Male Pau Lopez, che fa tornare in partita il Torino e risulta più volte insicuro, prestazione monumentale di Dzeko, convincente Diawara.

Andrea Trupiano