Quantcast

Tre reti allo Young Boys, la Roma si prende il primato nel girone

Roma – Archiviata la pesante sconfitta subita in casa del Napoli la Roma di Fonseca ospita all’Olimpico lo Young Boys per la quinta giornata del girone di Europa League, ai giallorossi basta un punto per il primato matematico. Ampio turnover, con Diawara e Villar in mediana, sulla sinistra agisce Calafiori, in attacco Perez e Mayoral.

Pedro al tiro
Al quarto d’ora di gioco Roma vicina al vantaggio con Pedro: Mayoral sui trenta metri riceve palla da Villar, si gira e manda a sinistra sulla corsa di Pedro, lo spagnolo calcia col mancino e trova l’ottima risposta di Von Ballmoos.

Pedro spreca clamorosamente
Alla mezz’ora grandissima palla goal per i capitolini, con Perez che scambia veloce con Mayoral e Villar, controlla la sfera e serve all’interno dell’area Pedro, che a tu per tu con Von Ballmoos si fa anticipare all’ultimo da Lefort.

Ospiti in vantaggio
Alla prima vera occasione gli svizzeri vanno avanti nel punteggio: Nsame al limite dell’area riceve palla da Fassnacht, salta Cristante e trafigge sotto le gambe Pau Lopez in uscita. Non buona la difesa nell’occasione, con Ibanez e Jesus troppo lenti nel ripiegamento.

Mayoral la pareggia
Un minuto prima dell’intervallo arriva il pareggio romanista grazie a Borja Mayoral, che all’interno dell’area di rigore è il più lesto a raccogliere una corta respinta di Von Ballmoos su conclusione di Pedro e a mettere in rete.

Perla di Calafiori
Da azione nata da un calcio di punizione la Roma passa avanti nel punteggio, con Calafiori che al limite dell’area calcia di prima verso la porta avversaria, mettendo il pallone sotto l’incrocio dei pali.

Dzeko cala il tris
A dieci minuti dal triplice fischio Villar lancia sulla destra Bruno Peres, il brasiliano controlla e arrivato sul fondo mette a centro area un pallone sporcato da Lefort, che inavvertitamente serve il neo entrato Dzeko, il quale con un destro al volo batte nuovamente Von Ballmoos.

Rosso diretto per Camara
Un minuto dopo la terza rete messa a segno da Dzeko, Camara reagisce male al pressing di Mkhitaryan e colpisce l’armeno con un pugno. L’arbitro vede tutto e espelle il calciatore dello Young Boys.

Vittoria e primato matematico
La Roma reagisce alla brutta sconfitta di Napoli e in parte si riscatta mettendo in campo una prestazione convincente. Gli uomini di Fonseca tengono costantemente il pallino del gioco e creano diverse occasioni da rete, riuscendo a ribaltare il fortunoso vantaggio giallonero. Con questi tre punti la Roma si prende il primo posto matematico nel girone di Europa League, e può iniziare a pensare al prossimo delicato impegno col Sassuolo.

Andrea Trupiano