Ultimo appuntamento del 2019: la Roma ospita l’Orobica al Tre Fontane

Roma – Il 2019 giallorosso si chiuderà quest’oggi con la sfida tra Roma e Orobica Bergamo, gara valida per il 10° turno di serie A. Capitoline in campo alle ore 14.30 contro il fanalino di coda di questa classifica, con appena un punto conquistato in 9 gare. Un match da non fallire per poter arrivare alla sosta di Natale sul gradino più basso del podio e allungare a 3 le vittorie consecutive in campionato.

Il quartetto di difesa sarà lo stesso sceso in campo a Bari. Bartoli out

Archiaviati con successo gli ottavi di coppa Italia superati vincendo in trasferta a Bari (0-2), coach Bavagnoli dovrà far a meno di 3 calciatrici molto importanti quali Giugliano, Di Criscio e soprattutto Capitan Bartoli, non convocate per l’impegno odierno a causa dei rispettivi infortuni.
In porta ci sarà come ormai di consueto Camelia Ceasar. La romena, 22 anni compiuti ieri, ha ormai preso il posto di Rosalia Pipitone come titolare in mezzo ai pali. A difendere la sua rete ci saranno partendo da destra verso sinistra: Erzen, Swaby, Pettenuzzo e Soffia, le stesse 4 scese in campo in Puglia mercoledì scorso in coppa nazionale.

Andressa e Hegerberg agiranno ai lati di Vanessa Bernauer nel centrocampo a 3

A centrocampo non si potrà fare a meno di una Andressa in forma straordinaria e in gran vena realizzativa. La brasiliana è andata in gol 4 volte nelle ultime 3 sfide, tra cui il pesantissimo centro ai tempi supplementari contro il Bari che ha sbloccato le ostilità prima del raddoppio allo scadere di Hegerberg. Proprio quest’ultima sarà l’altra mezz’ala di centrocampo, confutando di come la norvegese sia equilibratrice di questa squadra. In mezzo tra le due Vanessa Bernauer avrà il compito di trequartista centrale.

Bonfantini partirà dalla panchina a discapito di Thomas. Thestrup guida l’attacco

In attacco Serturini riprenderà il ruolo da titolare lasciato a Thomas 3 giorni fa, con la francese in ballottaggio con Thestrup per un posto in mezzo all’area di rigore. Sulla corsia sinistra invece agirà Bonfantini qualora Thomas giocasse al centro, in caso in cui invece la prescelta fosse Thestrup allora non è da escludersi un inizio dalla panchina per l’ex Inter.

Roma 4-3-3: Ceasar; Erzen-Swaby-Pettenuzzo-Soffia; Andressa-Bernauer-Hegerberg; Thomas-Thestrup-Serturini

Orobica all’ultimo posto. Solo un punto ottenuto al debutto, poi 8 sconfitte di fila

La squadra allenata da Marianna Marini ha iniziato questo campionato così come aveva terminato quello scorso: relegata all’ultima casella in classifica. Le lombarde hanno preso parte alla corrente serie A solamente per via del forfait di inizio anno da parte dell’Atalanta Mozzanica e del Chievo Valpolicella, consentendogli il ripescaggio nella massima divisione.
Un solo punto all’attivo figlio del pareggio ottenuto alla prima giornata contro la prima squadra che la precede in classifica, il Tavagnacco. Dopo il pareggio con le friulane (1-1) sono però arrivate 8 sconfitte consecutive, con 27 gol al passivo e solamente 5 all’attivo.

100% di vittorie romaniste con l’Orobica: 2 successi in campionato e 1 in coppa Italia fino adesso

Nell’unico precedente tra le due compagini giocato a Roma le giallorosse si imposero 3-0 l’anno scorso, grazie ai timbri di Di Criscio, Bonfantini e Serturini. Il rotondo successo datato 3 novembre 2018 è in qualche modo storico per il club di Trigoria, perché segna la prima vittoria casalinga della sezione femminile dell’AS Roma registrata al Tre Fontane.
Ci sono poi altri due scontri con l’Orobica però a campi invertiti, entrambi ancora una volta vinti dalla Roma: in campionato per 2-3 senza non qualche sofferenza finale, mentre in coppa Italia fu il primo successo in assoluto durante gli ottavi della passata edizione (1-3).

Massimiliano Sciarra