RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

AS Roma: contro il Chievo vietato fallire. Out Perotti e Strootman

Dopo gli affaticamenti europei torna puntuale l'appuntamento con il campionato. Quando ormai mancano appena 4 gare al termine della stagione, la Roma si rituffa nella serrata lotta ad un piazzamento Champions.

As Roma: prosegue il serrato testa a testa con Inter e Lazio per un piazzamento Champions

Roma – Dopo gli affaticamenti europei torna puntuale l’appuntamento con il campionato. Quando ormai mancano appena 4 gare al termine della stagione, la Roma si rituffa nella serrata lotta ad un piazzamento Champions. Questo pomeriggio, alle ore 18.00, i giallorossi riceveranno allo stadio Olimpico capitolino il Chievo Verona. La squadra di Rolando Maran, invischiata nella lotta per non retrocedere, si presenterà nella Capitale per provare ad evitare di venir risucchiata ulteriormente nei bassifondi della classifica. Di contro, i ragazzi di Di Francesco proveranno a mantenere saldo il 3° posto, nella speranza di uno scivolone di almeno una delle due contendenti tra Lazio e Inter.

As Roma: fuori Perotti e Strootman. Di Francesco con obbligo tourn over

Reduce dal KO per 5-2 nelle semifinali d’andata di Coppa Campioni, Di Francesco dovrà far i conti non solo con un’infermerie tornata piena, ma anche con un tourn over obbligatorio in vista del return match di mercoledì prossimo. Nella lista dei convocati del tecnico pescarese non configurano nè Kevin Strootman, nè Diego Perotti, con il solo olandese possibile recuperato per la seconda sfida ai reds.

Le assenze dei due costringeranno per forza di cose a rivedere la formazione di base. In difesa i cambi dovrebbero riguardare almeno 3/4 di reparto. I padroni di casa dovrebbero tornare al più consueto 4-3-3. A protezione di Alisson tornerà Bruno Peres nel ruolo di terzino destro, mentre la coppia centrale sarà composta da Fazio e Juan Jesus. A sinistra, salvo sorprese, sarà Jonathan Silva a rilevare il posto di un Kolarov in evidente difficoltà ad Anfield Road.

A centrocampo, appurata l’assenza di Strootman, largo a Pellegrini e Gonalons, impiegato al posto di capitan De Rossi. A completare il terzetto ancora una volta Nainggolan, apparso in una buona tenuta fisica nell’impegno di coppa e autore del raddoppio sulla Spal nel 3-0 maturato a Ferrara sabato scorso. In attacco dubbio Schick al posto di Dzeko, mentre Under ed El Shaarawy saranno i due esterni alti.

Roma 4-3-3: Alisson; Bruno Peres-Fazio-Juan Jesus-Silva; Pellegrini-Gonalons-Naniggolan; Under-Dzeko-El Shaarawy

As Roma: Chievo invischiato nella zona rossa della classifica

Per quanto riguarda i nostri avversari, i Mussi volanti vengono dalla sconfitta casalinga subita dall’Inter (1-2) e da una situazione in classifica non delle più tranquille. I punti totalizzati sono 31, in coabitazione col Crotone e con un margine di appena 2 lunghezze sulla Spal terz’utlima e attualmente retrocessa. Per questo Maran e la sua ciurma non verranno certo a Roma a svolgere una semplice gita. Già nella gara d’andata i clivensi erano riusciti a bloccare i giallorossi in un rognoso 0-0, con Sorrentino a prendersi la luce dei riflettori con innumerevoli parate degne di nota.
Il Chievo scenderà all’Olimpico con un prudente 4-4-1-1. Sorrentino tra i pali. Linea difensiva composta da Cacciatore a destra e Jaroszynski a sinistra, con centrali Tomovic e Bani. il quartetto di centrocampisti sarà formato da Castro, Radovanovic, Hetemaj e Giaccherini. Mentre in avanti spetterà a Birsa e Inglese provare a pungere i padroni di casa.

Chievo 4-4-1-1: Sorrentino; Cacciatore-Tomovic-Bani-Jaroszynski; Castro-Radovanovic-Hetemaj-Giacchierini; Birsa; Inglese

Ricordiamo che la Roma occupa attualmente la terza piazza in graduatoria con 67 punti all’attivo. Segue la Lazio, anch’essa con lo stesso punteggio ma quarta per via degli scontri diretti. Lazio impegnata nel posticipo domenicale delle 20.45 contro il Torino, a Torino. Distanziati di un punto da entrambe l’Inter di Luciano Spalletti. I nerazzurri affronteranno la Juventus questa sera alle 20.45.

Massimiliano Sciarra