RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

As Roma, Garcia: “Vogliamo vincere, daremo tutto sul campo”

Più informazioni su

Rudi Garcia

Rudi Garcia

LAZIO
Per noi non cambia nulla, se l’avversario gioca dietro a 5 o a 4. Faremo attenzione ai loro punti di forza, come al solito. La pressione della vittoria? È un aspetto positivo. Preferisco sempre essere secondo e avere la possibilità di giocare queste partite. Noi vogliamo vincere, prendere i 3 punti e andare avanti in campionato. La squadra ha voglia di fare bene, sul piano fisico siamo in condizione. Roma favorita? Quello è il gioco della gente e della stampa. La classifica dice questo, visto che siamo secondi, ma noi abbiamo delle qualità e vogliamo metterle in campo.

ATMOSFERA DERBY
Il derby è più sentito dai tifosi che dai giocatori. Noi abbiamo 3 giocatori romani e romanisti, per loro forse sarà più sentita, ma qui alla Roma noi vogliamo tutti vincere. Sarebbe un bel segnale per gli altri, per dire che è difficile giocare contro la Roma. Scegliere tra campionato o coppa Italia? Per fortuna non c’è possibilità di scelta. Per il momento pensiamo alla Lazio, poi ci concentreremo sul Napoli e sulla sfida del San Paolo. Chiesa al centro del villaggio? Basta vedere la classifica per vedere che ora questa frase è realtà.

REJA
Non dobbiamo dimenticare che siamo educatori e non solo allenatori. Io ho due auspici per questa partita: che l’arbitro Orsato faccia attenzione ai contrasti in campo, perché non voglio vedere un mio calciatore infortunato, e che sugli spalti i tifosi sostengano esclusivamente le proprie squadre.

PJANIC
Sta molto meglio. Da quando lo stiamo gestendo, le sue condizioni sono migliorate. Ora è vicino al top e per noi è importante averlo in forma.

CURVE CHIUSE
Questa sanzione è un danno enorme. Preferisco che risponda la società su questo punto, è un argomento importante, che non possiamo risolvere oggi con una semplice frase. Giocare senza le curve, sul piano sportivo, è una cosa brutta e non aiuta la squadra.

GERVINHO
Lui è questo tipo di giocatore, soprattutto quando è in forma e ha la fiducia dei compagni e dell’allenatore. Fa sempre delle cose per la squadra, mai per sé. È il suo gioco, di saltare l’uomo e andare in profondità. Non solo ha la capacità di segnare, ma è anche bravo a creare problemi agli avversari. È un giocatore difficile da marcare, è lo stesso che ho fatto esordire a Le Mans e con il quale ho vinto a Lille.

TOTTI E DESTRO
Sono entrambi pronti a giocare.

MAICON
Se può giocare 2 partite in 4 giorni? Rispetto alla gara di Genova contro la Samp, dove riportò un infortunio, ha avuto più tempo per recuperare. Per me sta bene.

Più informazioni su