RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Atletico 2000 calcio (Promozione): De Luca, un’occasione importante

Più informazioni su

De Luca: Dobbiamo dimenticarci il 5-0 dell’andata –

Roma – E’ il momento di stringere i denti per la Promozione dell’Atletico 2000. La squadra del direttore sportivo Massimiliano Martinelli è pronta a ricevere la visita del Fonte

De Luca

De Luca

Meravigliosa, squadra che si trova a quattro punti dal terzo posto e quindi ancora in corsa per i play off. “All’andata giocammo la partita perfetta, vincendo per 5-0 – ricorda il centrocampista classe 1992 Valerio De Luca –. Ma dobbiamo dimenticarci quella sfida perché sarà tutto diverso. Questa, comunque, è un’occasione importante per dare la svolta al nostro momento e tornare a vincere. Il Fonte Meravigliosa? E’ un’ottima squadra che verrà al “Catena” con la testa libera e la voglia di provare a rientrare nella corsa per il terzo posto”.

Il successo in casa capitolina manca dal 4 febbraio scorso (4-2 all’Atletico Lariano), ma De Luca sottolinea come l’umore del gruppo non sia basso. “L’ambiente è comunque positivo, ci alleniamo con piacere e siamo pronti per questa volata finale – dice il centrocampista – Credo che sia soprattutto questione di risultati, abbiamo bisogno dei tre punti”.

Nell’ultimo turno l’Atletico 2000, tornato sotto la gestione tecnica di Fabrizio Antonini, ha conquistato un ottimo punto sul campo del Frascati. “Sicuramente un pareggio che può pesare alla fine della stagione – rimarca De Luca, per l’occasione squalificato e assente dopo aver segnato il gol dell’1-1 nel precedente match interno con l’Airone –. E’ stata una sfida equilibrata e con diverse occasioni da una parte e dall’altra: forse il risultato più giusto sarebbe stato quello dell’1-1, ma la sostanza sarebbe stata la stessa.

Comunque per noi si è trattato di un pareggio sul campo della terza forza del girone e quindi sicuramente di un risultato positivo”. Secondo De Luca, l’Atletico 2000 deve ragionare sulla salvezza diretta. “La squadra ha le potenzialità per ottenere quel traguardo, poi male che vada ci ritroveremmo a fare un play out magari in casa. Non dobbiamo pensare “solo” a difendere i tre punti di vantaggio che abbiamo sull’attuale penultima posizione”.

Più informazioni su