RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Cagliari-Roma: i giallorossi vogliono tornare in Champions

Restano tre gare al termine della stagione. Dunque 270 minuti e 9 punti in palio per decretare i verdetti più importanti della massima serie calcistica. Entusiasmante la corsa che vedrà riempirsi le ultime due caselle valide per l'accesso alla prossima Champions League. Roma e Lazio veleggiano appaiate a quota 70

As Roma: i giallorossi cercano l’affondo finale per la Champions

Restano tre gare al termine della stagione. Dunque 270 minuti e 9 punti in palio per decretare i verdetti più importanti della massima serie calcistica. Entusiasmante la corsa che vedrà riempirsi le ultime due caselle valide per l’accesso alla prossima Champions League. Roma e Lazio veleggiano appaiate a quota 70, mentre l’Inter un po’ più distaccata a 66, e al momento estromessa da ogni velleità.
Il primo scoglio sul cammino della Roma si chiama Cagliari. Questa sera, alle 20.45, i giallorossi saranno ospiti degli isolani allo stadio Sardegna Arena di Cagliari, appunto.

I rossoblù cercano punti vitali per rimanere in serie A. Attualmente la squadra di Lopez si trova a soli due punti di vantaggio sul Chievo terz’ultimo e, dunque, il rischio di scivolare nei bassifondi della gradutoria è davvero reale. Proprio per questo motivo la trasferta di Cagliari nasconde più di qualche insidia per gli uomini di Di Francesco. Innanzitutto il tecnico abruzzese dovrà essere bravo a far dimenticare le emozioni del mercoledì di coppa. La Roma ha sfiorato l’impresa di raggiungere Kiev contro il Liverpool, ma il sogno si è fermato ad un solo gol di distanza. Nonostante l’amarezza, però, l’entusiasmo in casa Roma continua ad essere alto. Di Francesco e i suoi vogliono strappare il pass per la prossima Champions proprio per tornare lì, dove la squadra ha fatto sognare i suoi tifosi.

L’ostacolo numero 1 è rappresentato ancora dalle assenze. Strootman e Perotti non recuperano ed entrambi non prenderanno parte alla trasferta, così come Defrel e il lungodegente Karsdorp. Difficile intuire con quale modulo il tecnico ex Sassuolo vorrà schierare il suo 11 iniziale. Probabilmente lo schema scelto sarà il più consueto 4-3-3. Alisson regolarmente tra i pali. Bruno Peres farà tirare il fiato a Florenzi, mentre Manolas e Fazio comporranno il duo dei centrali. A sinistra, a completare il quartetto il sempiterno Kolarov. A centrocampo, appurata l’assenza di Strootman, il trio in mediana dovrebbe essere formato da Nainggolan, fresco di compleanno, Gonalons e Pellegrini. In avanti, sull’out di destra, più Under di Schick, mentre a sinistra agirà El Shaarawy. I due riforniranno di assist il numero 9 Edin Dzeko.

Roma 4-3-3: Alisson; Bruno Peres-Manolas-Fazio-Kolarov; Nainggolan-Gonalons-Pellegrini; Under-Dzeko-El Shaarawy

Nella gara d’andata la Roma si aggiudicò la contesa all’ultimo respiro, grazie ad un gol di Federico Fazio assegnato due volte: prima dal direttore di gara, poi dal Var. Nell’ultimo incrocio sull’isola, invece, 2-2 il punteggio finale. Al doppio vantaggio firmato Perotti e Strootman, risposero l’ex Borriello e Sau.

Massimiliano Sciarra