RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Champions League: la Roma tenta la remuntada epica contro il Barca

L'Olimpico torna a vestire l'abito europeo. Questa sera, alle ore 20.45, la Roma tenterà l'impresa titanica contro il Barcellona. I giallorossi proveranno a ribaltare il 4-1 a sfavore maturato una settimana fa al Camp Nou, ma per farlo dovranno segnare 3 gol senza prenderne nemmeno uno.

Champions League: alla Roma servono 3 gol per ribaltare le sorti di un match che appare ormai segnato

Roma – L’Olimpico torna a vestire l’abito europeo. Questa sera, alle ore 20.45, la Roma tenterà l’impresa titanica contro il Barcellona. I giallorossi proveranno a ribaltare il 4-1 a sfavore maturato una settimana fa al Camp Nou, ma per farlo dovranno segnare 3 gol senza prenderne nemmeno uno. La missione assume i connotati dell’impossibile, forse del surreale ripensando all’esperienza e i valori che separano due realtà calcistiche così differenti tra loro, per storia e tradizione. Ma in uno stadio gremito e  colorato di tinte rosse e gialle sognare non costa nulla.

Champions League: in palio l’accesso tra le migliori 4 d’Europa

In palio per gli uomini di Eusebio Di Francesco e di Ernesto Valverde l’accesso alle semifinali della massima competizione continentale per club. All’andata la Roma non sfigurò dinanzi alla corazzata Azulgrana, restando in partita per oltre 60 minuti, prima di soccombere pesantemente e per molti versi immeritatamente. Sono ancora negli occhi di tutti i 2 autogol a nome De Rossi e Manolas. Ma, forse, ancora di più il regalo di Gonalons per il 4-1 finale di Suarez.

Roma reduce dal pesante KO in campionato contro la Fiorentina, che ha nuovamente rimesso in discussione il discorso 3° e 4° posto in ambito nazionale. I blaugrana, dal canto loro, hanno vinto agevolmente il loro impegno casalingo contro il Leganes. Il club di Josep Maria Bartomeu si avvicina sempre di più al 25° titolo spagnolo, avendo da tempo preso in possesso il primo posto nella Liga.

Di Francesco recupera per la gara odierna Cengiz Under, ma dovrà nuovamente rinunciare a Diego Perotti. Da capire se il turco verrà rischiato fin dall’inizio, tenendo in considerazione che domenica la Roma avrà il delicatissimo derby di campionato contro la Lazio. Saranno sicuramente schierati Florenzi e Kolarov, a riposo contro la Viola in campionato. I due torneranno nel loro ruolo naturale di terzini, con Manolas e Fazio a completare lo schieramento difensivo a 4 a protezione di Alisson.

Novità rispetto all’impegno di domenica anche a centrocampo, dove finalmente vedremo schierati tutti e 3 i titolari. De Rossi, Nainggolan e Strootman avranno il compito di far densità in mezzo al rettangolo di gioco e provare a velocizzare le ripartenze romaniste. In attacco Dzeko dovrà provare a bissare il gol dell’andata, quello che lascia un barlume di speranza a Di Francesco e ai suoi compagni. Al suo fianco El Shaarawy e più Schick di Under.

Roma e Barcellona si sono scontrate 2 volte nella Capitale italiana. Il 26 febbraio 2002 i gol di Emerson, Montella e Tommasi siglarono un clamoroso 3-0 proprio nella medesima competizione. Ironia della sorte, sarebbe proprio il risultato con il quale i padroni di casa di oggi riuscirebbero ad agganciare le semifinali. Semifinali che ormai mancano dal lontano 84, quando poi i giallorossi approdarono nella sciagurata finale contro il Liverpool persa ai calci di rigore. L’ultimo incrocio interno risale al girone di Champions League 2015/2016. Il super gol di Florenzi, messo a segno da centrocampo, permise ai suoi di rimontare lo svantaggio iniziale di Suarez e di terminare l’incontro sul 1-1.

Roma 4-3-3: Alisson; Florenzi-Manolas-Fazio-Kolarov; Nainggolan-De Rossi-Strootman; Schick-Dzeko-El Shaarawy

Barcellona 4-4-2: Ter Stegen; S.Roberto-Piquè-Umtiti-Jordi Alba; Dembelè-Rakitic-Paulinho-Iniesta; Suarez-Messi

Massimiliano Sciarra