RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

INTERNAZIONALI BNL D’ITALIA. Bolelli ko con Thiem, esordio per altri 3 azzurri

Più informazioni su

Internazionali BNL d'Italia

Internazionali BNL d’Italia

Agli Internazionali BNL d’Italia al Foro Italico: l’azzurro è uscito di scena per mano del giovane austriaco Dominic Thiem che si è imposto per 76(4) 76(5) dopo due ore di gioco. Un match sfortunato, che il 29enne di Budrio, in tenuta stile “I love Italy”, ha avuto diverse occasioni di rimettere in discussione. Un primo set perso di misura al tie-break per 7 punti a 4, una chance di break per il 2-0 fallita in avvio di seconda frazione, e poi ancora di 3-1: e dopo tante occasioni mancate, nel quinto gioco arriva puntuale il break per Thiem.

Sul 4-3 per l’austriaco, Simone ha una palla per il contro-break ma caccia in rete la risposta: e poco dopo è 5-3 Thiem. Bolelli reagisce, trappa finalmente il servizio al 21enne di Wiener Neustadt e sale 6-5: l’austriaco si rifugia nel tie-break ed ancora una volta è lui ad aggiudicarselo per 7 punti a 5. Confermato dunque lo scarso feeling di Simone con Roma, dove una solo volta, nel 2008, ha raggiunto il terzo turno.

Fabio Fognini affronta l’americano Steve Johnson, pericoloso perchè affidabile e molto potente.

L’azzurro non adora giocare di sera, però le condizioni di umidità potrebbero dargli una mano contro un giocatore nato sul cemento.

. Il pugliese si è brillantemente qualificato e sfida Richard Gasquet. Il francese è reduce dalla vittoria all’Estoril e ha perso un match combattuto contro Berdych a Madrid, ma ha qualche difetto su cui Fabbiano dovrà provare a spingere. Tra l’altro, Roma non evoca splendidi ricordi al francese: sei anni fa era al Foro Italico quando scoprì di essere risultato positivo a un test antidoping (poi riuscì a dimostrare la sua innocenza). Sarà il Campo Pietrangeli a provare a spingere Paolo Lorenzi

verso un’impresa complicata contro Pablo Cuevas. L’uruguaiano è in gran forma, come ha dimostrato a Istanbul, ed è diventato un top-player sulla terra battuta. Ci sono tre precedenti, tutti favorevoli a Cuevas, uno al challenger di Roma dello scorso anno. L’impressione è che il divario tra i due sia cresciuto, ma Lorenzi spera che l’ambiente del Foro Italico (dove ha sempre giocato bene) possa dargli una mano.

Più informazioni su