RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Internazionali Bnl d’Italia: Fognini: “Vado via da Roma a testa alta”

“Penso di aver portato al limite il giocatore più forte della storia sul rosso, poi possiamo parlare del risultato, di quello che ho fatto bene o meno bene. Ho perso, ma ho lasciato in campo tutto me stesso, vado via da Roma a testa alta”. Così Fabio Fognini in conferrenza stampa, dopo la sconfitta ai quarti di finale degli Internazionali Bnl d’Italia con Rafa Nadal.

“Non mi aspettavo un torneo così – aggiunge -. Peccato perchè io ci credevo, anche se con Nadal sul rosso parto sfavorito Federer, figuriamoci io. Ma sapevo di avere il gioco per metterlo in difficoltà. L’ho portato al limite, ma il break che ho preso all’inizio del secondo set mi ha un po’ tagliato le gambe”. “Ci ho lasciato tutto quello che avevo. Vado via da Roma a testa alta”, il commento di un Fognini amareggiato, conscio di aver perso una grande occasione.

“Fabio è un giocatore incredibile, ha grande facilità nel cambiare direzione alla palla, quando gioca bene è un problema per tutti”, è l’omaggio di Nadal che proseguirà la caccia al suo ottavo successo al Foro Italico che gli consentirebbe anche di riprendersi il trono mondiale.

Internazionali Bnl d’Italia: la gara

Il numero 1 azzurro tiene testa per un set al fuoriclasse maiorchino, poi cala – fisicamente e mentalmente – e chiude così ai quarti il suo cammino agli Internazionali d’Italia, suo miglior risultato nella Capitale.

E dopo il primo set la speranza era diventata qualcosa di più. Perso il servizio al quarto gioco e andato sotto 4-1, il ligure non si è perso d’animo e ha infilato tre game di fila riportandosi in parità: la svolta sul 4-2, con Nadal che gli annullava 3 palle break ma non la quarta, concretizzata da Fognini con uno splendido lungolinea in risposta sulla seconda del maiorchino.

L’ex numero uno del mondo, messo sotto pressione, ha cominciato a commettere qualche errore di troppo anche se pure l’azzurro alle volte è riuscito a complicarsi la vita. Ma sul 4 pari Nadal mandava lungo prima un dritto e poi un rovescio, regalando a Fognini la chance di andare a servire per il primo set.

E il numero uno italiano non la sprecava, chiudendo i conti sul 6-4 dopo un’ora di gioco. In apertura di secondo parziale Nadal ha ritrovato piano piano le sue certezze mentre il 30enne di Arma di Taggia accusava una flessione, si faceva prendere in contropiede alla prima palla break concessa ritrovandosi 0-3.

Uno svantaggio che Fognini non ha più recuperato, perdendo poi il servizio in un’altra occasione con Nadal che pareggiava i conti chiudendo il parziale sul 6-1. L’avvio di terzo set è stato incoraggiante per l’azzurro, ma al terzo gioco è arrivato un passaggio a vuoto che lo ha visto perdere la battuta a zero.

Un black-out figlio di un calo d’intensità che contro lo spagnolo quasi sempre e’ fatale. Subiti 13 punti di fila, l’azzurro riusciva con qualche difficoltà a rimanere a galla ma sul 2-4 ha mancato per due volte la possibilità di restare in partita e nel game successivo Nadal non gli ha lasciato scampo.

Internazionali Bnl d’Italia le semifinali

Sarà Novak Djokovic a sfidare domani lo spagnolo Rafael Nadal nella semifinale della parte alta del tabellone degli Internazionali d’Italia, Atp Masters 1000 dotato di un montepremi di 4.872.105 euro, in corso sui campi in terra rossa del Foro Italico a Roma. Il tennista serbo, testa di serie numero 11, ha sconfitto nel terzo quarto di finale il giapponese Kei Nishikori per 2-6 6-1 6-3.

Marin Cilic accede alle semifinali degli Internazionali Bnl d’Italia. Il croato n.5 del mondo ha eliminato lo spagnolo Pablo Carreno Busta 6-3, 6-3 dopo un’ora e 6 minuti di gioco.

In semifinale Cilic affronterà il vincitore del match tra il campione uscente, il tedesco Alexander Zverev, e il belga David Goffin.

(Foto: Facebook)