RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

La Lazio ricomincia dai 3 punti presi al Frosinone

Più informazioni su

La Lazio ricomincia dai 3 punti presi al Frosinone –

È finito l’incubo per la Lazio, che ha guadagnato i primi sofferti tre punti liquidando il Frosinone con un gol di Luis Alberto.

Niente di facile per i padroni di casa, il Frosinone ha venduto cara la pelle, s’è difesa finché ha potuto approfittando delle incertezze laziali un po’ spaventati dai risultati delle prime due partite.

Certo, non tutti gli avversari si chiamano Juventus e Napoli, il Frosinone è altra cosa. Ma vincere con un solo gol di scarto con la neo-promossa deve far pensare a Simone Inzaghi a trovare soluzioni ai problemi che anche oggi i biancazzurri hanno mostrato. Inutile lamentarsi con Lotito, che più di quel che ha fatto pare non intenda fare.

Aveva cominciato bene, la Lazio, con un gol al 4’ di Milinkovic Savic. Punizione dalla trequarti di Parolo, il pallone arriva in area dove Acerbi colpisce di testa sul secondo palo e il serbo manda in rete da pochi passi, ma dopo un silent check durato un lungo minuto Calvarese decide per il fuorigioco. C’era il fuorigioco? Se l’arbitro dice che c’era…

Lazio aggressiva, Frosinone un po’ timoroso, in attesa di occasioni che non si presentano. L’impressione è che i biancazzurri siano preda della paura di sbagliare, che certo non aiuta a infilare la porta avversaria.

Il secondo tempo comincia come il primo, con un gol della Lazio al 5’, stavolta, giustamente, e ci mancherebbe, preso per buono dall’arbitro Calvarese. La firma è di Luis Alberto, attaccante aggiunto vicino a Immobile. Batti e ribatti in area ciociara con una palla vagante che arriva sui piedi di Luis Alberto, il quale al volo deposita in rete da pochi passi.

La partita va avanti così con la Lazio aggressiva ma con juicio e col Frosinone che fa quel che può. Negli ultimi minuti i ciociari decidono di provare a raggiungere il pareggio, ma è troppo tardi, anche se i padroni di casa un po’ di fifa la mostrano.

Meglio tre punti di un’altra sconfitta, per carità. Meglio ricominciare da tre che da zero. Ma la Lazio non può fare tanta strada se gioca sempre così. Lotito deve investire qualche euro per comprare una sveglietta a ciascun calciatore biancazzurro. E una super sveglietta per Milinkovic Savic.

Bruno Cossàr

 

Più informazioni su