RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

La Roma Calcio Femminile chiude con un pareggio. Facciamo un bilancio della stagione

Ultima di campionato al Certosa per la Roma Calcio Femminile che, in una giornata a dir poco invernale, impatta 1-1 contro un Genoa battagliero. Primo tempo godibile, con le ospiti che cercano di creare occasioni e le padrone di casa che quando accelerano vanno a un passo dal bersaglio grosso. L’incontro si sblocca nella ripresa, con Ietto che su cross di Landa insacca da due passi e porta in vantaggio la Roma CF. Il Genoa attacca poi a testa bassa e trova il pareggio allo scadere con Fracas.

Si chiude quindi il campionato della Roma Calcio Femminile, ma facciamo un bilancio della stagione: l’estate scorsa c’è stata una vera e propria rivoluzione in casa giallorossa, con la permanenza delle sole Sclavo, Visentin e Conte. Tanti acquisti sul mercato, dove su tutti spiccano quelli di Guidi, portiere proveniente dal Ravenna, di Romanzi, in arrivo dalla Res Roma, e di Silvi e Filippi, prese dal Latina. Importante anche l’acquisto di Landa, esterno d’attacco, e a dicembre quelli di Domi e Barbieri, centrocampiste di quantità e qualità. Molto importanti a gennaio i rientri di Cortelli, dopo un lungo infortunio, e di Capparelli, ritornata dagli Usa dopo quattro mesi, che hanno permesso a mister Colantuoni di avere più disponibilità in difesa. Da evidenziare anche l’acquisto di Kovacevic a inizio 2019, che ha dato più peso all’attacco.

Complice la riforma della Serie B, ora diventata a girone unico, il livello si è notevolmente alzato e ai nastri di partenza la Roma Calcio Femminile non era data come una delle favorite per la promozione in Serie A. Nonostante ciò nelle prime cinque giornate di campionato la Roma CF inanella cinque vittorie, frutto di ottime prestazioni. Complice un calendario non semplice, che mette di fronte alle giallorosse le squadre favorite alla promozione una dopo l’altra, e qualche difficoltà nel gioco dovuta all’essere una squadra creata quasi da zero, arrivano quattro sconfitte che inevitabilmente fanno perdere terreno in classifica. Dopo Natale la squadra pian piano ritrova fiducia nei propri mezzi e torna a macinare gioco, collezionando punti pesanti: prima della sosta di fine febbraio arrivano quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta che riportano le giallorosse a ridosso del secondo posto. Vinto il terzo derby stagionale, arriva una flessione in termini di risultati, anche a causa di diversi errori arbitrali che penalizzano la Roma CF nelle successive partite contro Ravenna e Empoli. Finale di stagione con due pareggi, ottenuti contro Cittadella e Genoa.

Ottimo il percorso fatto in Coppa, dove la Roma CF domina il girone eliminatorio qualificandosi agli Ottavi di Coppa Italia contro l’Atalanta, formazione di Serie A. Battute le bergamasche 2-1, le giallorosse disputano il doppio Quarto di finale contro l’AS Roma Femminile, mettendo in difficoltà le più quotate avversarie.

Si chiude quindi questa stagione, con un quinto posto in classifica e un Quarto di Coppa Italia disputato. Una stagione positiva, in cui la squadra ha dimostrato di poter competere con avversari sulla carta più attrezzati e di lottare per traguardi importanti. Ci può essere rammarico per i tre punti lasciati a Cesena contro un avversario non imbattibile, c’è rabbia per le scellerate decisioni arbitrali di Ravenna che hanno ridotto in nove la Roma CF, pesa l’immeritata sconfitta casalinga con l’Empoli, arrivata allo scadere con un goal in fuorigioco, ma la stagione rimane esaltante, fantastica. Complimenti a tutta la Roma Calcio Femminile, calciatrici, allenatore, staff e dirigenti.

Andrea Trupiano