Quantcast

La Roma Calcio Femminile perde all’ultimo minuto contro il Pontedera

Roma – Ben 42 giorni dopo la Roma Calcio Femminile torna in campo. Era l’11 ottobre quando le giallorosse giocarono l’ultima partita ufficiale, da quel giorno in poi quattro rinvii in Serie B e due in Coppa Italia a causa del Covid. Lo scorso weekend, in cui i campionati erano fermi per lasciar spazio alla Coppa nazionale, le giallorosse hanno recuperato la gara col Pontedera.

Primo tempo più di marca giallorossa, con la Roma CF che gestisce meglio il pallone e tiene meglio il campo creando diversi pericoli per la porta avversaria, soprattutto con Glaser. Di contro, le toscane di mister Ulivieri tengono botta riuscendo ad arrivare all’intervallo sul parziale di zero a zero.

Nella ripresa, dopo un buon inizio, la Roma CF cala a livello fisico per via del lungo stop che inevitabilmente ha logorato la tenuta atletica delle giocatrici, consentendo al Pontedera di respirare. Nel finale il doppio episodio che cambia la partita: al novantesimo Farnesi entra in modo scomposto e viene espulsa, e con le capitoline in dieci il Pontedera crea l’unica occasione di giornata trovando il goal vittoria al 93′ con Carrozzo.

Sconfitta decisamente beffarda e amara per la Roma Calcio Femminile, che nonostante una buona partita vede sfumare il punto sul gong finale. Fare punti contro il Pontedera sarebbe stato importante, le toscane sono una diretta concorrente per la salvezza e con questa vittoria si allontanano dalla zona retrocessione. Nulla è perduto però, il campionato è ancora lungo e c’è tempo per fare punti.

Andrea Trupiano