La Roma Calcio Femminile, ridotta in 9, cade a Ravenna

Roma – La diciassettesima giornata del campionato di Serie B ha visto la Roma Calcio Femminile andare a far visita al Ravenna Women, in una partita fondamentale nella corsa al secondo posto, con entrambe le società appaiate a 31 punti in classifica, a tre lunghezze dalla zona promozione.

Entrambe le squadre partono subito forte, cercando di proporre gioco e di creare azioni da rete, dovendo però fare i conti con le condizioni non ottimali del terreno di gioco che rende complicato controllare il pallone. Il primo squillo è delle padrone di casa, con un cross non sfruttato da Burbassi. Ma è al 15’ che la partita prende una piega inaspettata: su azione di contropiede un presunto fallo da ultimo uomo costa il cartellino rosso a Capparelli, e dalla conseguente punizione il Ravenna passa in vantaggio grazie alla realizzazione di Montecucco. Sotto di un uomo e di un goal la Roma CF reagisce, andando vicina al pareggio al 38’ quando Filippi per poco non impatta un cross di Landa nel cuore dell’area di rigore.

Al quarto della ripresa le giallorosse rimangono addirittura in nove: Sclavo, ammonita al primo fallo ad inizio partita, si prende il secondo giallo dopo un normale contrasto ed è costretta ad abbandonare il terreno di gioco. Secondo tempo terribilmente in salita, ma nonostante tutto le capitoline tengono bene il campo, producendo uno sforzo doppio per sopperire all’inferiorità numerica. Negli ultimi 20 minuti la partita si vivacizza notevolmente: dopo un colpo di testa a fil di palo della ravennate Filippi (omonima della giallorossa), la Roma CF va vicina al pareggio con una punizione dal limite di Kovacevic messa in angolo dal portiere di casa. Al 74’ è fenomenale Di Cicco a negare il raddoppio al Ravenna, ma due minuti più tardi deve capitolare su un gran tiro dalla distanza ancora di Montecucco. Complice la giustificata stanchezza delle giallorosse, le padrone di casa hanno più di un’occasione per calare il tris: Cimatti si vede respingere un gran tiro ancora da Di Cicco e Barbaresi colpisce il palo. L’ultima occasione è per la Roma CF, con Kovacevic che non riesce a battere il portiere ravennate Copetti.

Una sconfitta bugiarda, che brucia per le due espulsioni subite, e che inevitabilmente complica la corsa verso il secondo posto che vorrebbe dire Serie A. Nulla però è perduto, perchè nelle restanti cinque partite di campionato ci saranno numerosi scontri diretti, con l’occasione quindi di accorciare in classifica su chi sta davanti.

Bravo il Ravenna a vincere, ma gli applausi di giornata sono tutti per la Roma Calcio Femminile, che nonostante tutto ha dato filo da torcere alle avversarie, gettando il cuore oltre l’ostacolo e lottando su ogni pallone fino all’ultimo minuto.

Ora testa a domenica prossima, quando al Certosa arriverà la Fortitudo Mozzecane, avanti di tre punti rispetto alle giallorosse.

 

Ravenna Women-Roma Calcio Femminile 2-0

Marcatrici: 17’ Montecucco, 76’ Montecucco

Ravenna (4-3-3): Copetti; Cameron, Giovagnoli, Greppi, Bouby; Burbassi (91’ Raggi), Barbaresi, Carrozzi (57’ Hanpaa); Filippi, Cimatti, Montecucco.

A disposizione: Cicci, Cinque, Amadori, Balladelli, Matteucci.

All. Roberto Piras

Roma CF (4-3-3): Di Cicco; Capparelli, Silvi, Cortelli, Sclavo; Domi (27’ Checchi), Barbieri, Filippi; Landa (66’ Conte), Kovacevic, Visentin (66’ Ietto).

A disposizione: Guidi, Pisani, Polverino, Felgendreher

All. Luigi Colantuoni

Andrea Trupiano