Quantcast

La Roma scivola al quinto posto, il Napoli si salva: è 2-2

Roma – Ultima giornata di campionato per la Roma di Betty Bavagnoli, che in vista della finale di Coppa Italia di domenica prossima opta per un leggero turnover. Non è però un match senza ambizioni di classifica quello contro il Napoli, in quanto le giallorosse si giocano il quarto posto con la Fiorentina, mentre le partenopee lottano ancora per la salvezza con il San Marino, avversario proprio delle Viola.

La Roma va avanti
Primo quarto d’ora fatto di grandi ritmi, con entrambe le squadre che premono alla ricerca del giusto varco. La prima vera palla goal è per la Roma, che al 18′ da calcio di punizione colpisce una traversa con Andressa. Un minuto dopo le capitoline la sbloccano: calcio d’angolo dalla destra, pallone deviato in mischia e Linari sul secondo palo mette in rete da due passi. Si vede il Napoli con una conclusione di Huchet, ma Ceasar para comodamente. Prima dell’intervallo grande chance per la Roma, quando da azione d’angolo Perez esce a vuoto e Thomas colpisce a botta sicura, trovando il salvataggio sulla linea di Cameron.

Il Napoli rimonta
Pronti, via nella ripresa e il Napoli sfiora il pareggio con Goldoni, che da calcio piazzato impegna seriamente Ceasar, la quale mette in corner. All’ora di gioco arriva il raddoppio della Roma: suicidio di Cameron che in area appoggia erroneamente ad Andressa, la brasiliana controlla e serve al centro l’accorrente Thomas, la quale mette il pallone sotto l’incrocio. Subito dopo, in contropiede, il Napoli riapre la partita con Rijsdijk, abile a ribadire in rete a porta vuota. A tre minuti dal termine, la neo entrata Corelli atterra in area Cafferata, con  conseguente penalty in favore del Napoli: dal dischetto Huchet è fredda e spiazza Ceasar. In pieno recupero, fallo di mano di Goldoni e rigore anche per la Roma, ma Perez respinge la conclusione di Giugliano.

Roma quinta, Napoli salvo
Proprio nel finale le giallorosse buttano alle ortiche il quarto posto subendo il sorpasso della Fiorentina vittoriosa a San Marino. La testa in casa Roma era inevitabilmente alla finale di Coppa del prossimo 30 maggio, ma una vittoria oggi avrebbe permesso di confermare la posizione di classifica delle ultime due stagioni e di presentarsi al meglio all’atto finale del trofeo nazionale. Per il Napoli arriva invece una salvezza sudata fino all’ultimo, al termine di una grande rimonta ai danni del San Marino.

Photo Credit AS Roma

Andrea Trupiano