RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

La Roma soffre ma trionfa: a Cagliari decide Under

La Roma soffre, vince e vede la meta Champions avvicinarsi. Un colpo di biliardo di Cengiz Under regala 3 punti a Di Francesco e giallorossi, nonostante una gara a lunghi tratti dominata dai padroni di casa. Oltre a Under, i capitolini devono ringraziare Alisson.

As Roma: un gol di Under regala 3 punti a Di Francesco. Champions sempre più vicina

La Roma soffre, vince e vede la meta Champions avvicinarsi. Un colpo di biliardo di Cengiz Under regala 3 punti a Di Francesco e giallorossi, nonostante una gara a lunghi tratti dominata dai padroni di casa. Oltre a Under, i capitolini devono ringraziare Alisson. Il brasiliano compie due autentici miracoli: prima su tentativo di autogol di Peres. Poi su liscio clamoroso di Kolarov ad innscare Sau. Con la vittoria di oggi salgono a 73 i punti in classifica, e quando mancano due gare al termine il vantaggio sull’Inter rimane invariato a 4 e quello sulla Lazio aumenta a 2. Per coronare l’accesso nell’Europa che conta manca dunque un solo ultimo punto.

As Roma: Under sblocca e Alisson conserva

Partita  scoppiettante fin dalle prime battute, con i padroni di casa risoluti più che mai a mostrare gli artigli. La squadra di Lopez, ad oggi terz’utlima in classifica e virtualmente retrocessa, prova a far male a una Roma ampiamente rimaneggiata. Oltre alle assenze preventivate di Perotti e Strootman, durante la ricognizione deve gettare la spugna anche Manolas. Al posto del greco ha fatto così il suo esordio stagionale Elio Capradossi, che ha composto l’inedita coppia di centrali difensiva al fianco di Federico Fazio. Nonostante le difficoltà iniziali, sono gli ospiti a trovare il guizzo vincente al primo vero affondo. Dzeko serve Under al vertice destro dell’area di rigore. Il giovane turco disegna col suo piede preferito una traiettoria imprendibile per Cragno, che bacia il palo e si deposita in fondo al sacco. Il gol che rompe il ghiaccio e porta avanti i giallorossi.
Da qui in avanti, tuttavia, gli uomini di Lopez prendono sempre più campo. La palla gol più clamorosa è in realtà un tentativo di autogol. Bruno Peres rischia di gettare la sfera alle spalle del proprio portiere, ma Alisson stasera è ancora una volta in giornata di grazia. Eccezionale il riflesso del numero 1 brasiliano, felino a respingere d’istinto il cuoio goffamente colpito dal suo compagno di squadra.

As Roma: solo Cagliari nella ripresa, ma Alisson salva ancora

Il copione della ripresa è sulla falsariga della prima frazione. Nel Cagliari entrano Cossu e Sau. Nella Roma la girandola di sostituzioni vede subentrare Jonathan Silva, con conseguente dirottamento di Kolarov al centro, Schick per Under e Florenzi per Bruno Peres. La musica però non cambia e i sardi rischiano di arrivare al punto del pari.
La seconda e decisiva parata di serata è stavolta sui piedi di Marco Sau. L’attaccante rossoblu, già giustiziere giallorosso nella passata stagione, si divora il possibile 1-1 grazie ad un’uscita provvidenziale del verdeoro.
Solo grazie ai monumentali interventi di Alisson e un po’ troppa imprecisione sotto porta se il risultato rimane ancora sullo 0-1 fino alla fine. Da segnalare anche un provvidenziale recupero di Kolarov su banale errore di Florenzi in fase di recupero e un reclamo per un possibile calcio di rigore richiesto dal Cagliari a tempo quasi scaduto, non ravvisato dal direttore di gara.

Quando mancano 180 minuti al termine della stagione sempre più vicina la prossima Champions League. L’obiettivo minimo stagionale è oramai lì a portata di mano. Basterà infatti un solo punto tra Juventus e Sassuolo per garantirsi quantomeno il 4° posto in graduatoria.

Massimiliano Sciarra