RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

L’Andreoli combatte e strappa un set

Più informazioni su

Cuneo non si spreca più di tanto per regolare un’Andreoli Latina che, seppure menomata da acciacchi e postumi influenzali (Kovacevic ha fatto solo una breve comparsa in campo, Giombiniera out),non ha sfigurato al cospetto dei campioni d’Italia. E’ finita 3-1 per i piemontesi che si sono concessi solo un set sabatico (il terzo) e nel resto della gara hanno sempre regolato il ritmo dimostrando di poter tenere saldamente in mano il gioco. La partita che ne è venuta fuori è stata comunque gradevole e divertente, con numero si scambi lunghi e colpi spettacolari messi a segno da campioni del calibro di Goran Vujevic da una parte e Wout Wijsmans dall’altra. Una sconfitta contro la Bre Banca Lannutti di Cuneo ci stava pure e, considerando anche la situazione fisica della squadra, il coach dell’Andreoli Giampaolo Medei si è detto moderatamente soddisfatto delle prestazioni dei suoi ragazzi. «Ho visto delle cose buone, ad esempio il muro-difesa che ha funzionato abbastanza bene, e altre meno buone che dovremo migliorare, come la continuità, ma credo che abbia pesato la situazione fisica. Spero di poter recuperare al più presto gli infortunati e che anche gli altri smaltiscano i postumi di questa influenza che ci ha colpito». Medei ha mandato in campo Sottile, Starovic, Popelka, Vujevic, Kohut, Spairani e Pieri; Giuliani ha risposto con Grbic, Nikolov, Wijsmans e Parodi (Patriarca),Mastrangelo, Volkov, Henno libero. Primo set all’insegna dell’equilibrio fino alle battute finali dove sul 23 pari Wijsmans ha fatto la differenza. Nel secondo parziale Cuneo ha permuto un po’ sull’acceleratore, Latina si è disunita e nella fase finale tre ace di Wijsmans hanno tagliato le gambe a Sottile e compagni che non sono andati oltre i 19 punti. Nel terzo set Latina si è fatta subito aggressiva soprattutto a muro e con qualche battuta più insidiosa. Cuneo ha accusato il colpo, dando forse l’impressione di non sforzarsi troppo per recuperare un set che era perso: 25-18. Ma nel quarto parziale ancora la battuta micidiale di Wijsmans ha fatto la differenza scavando un divario (8-15) che Latina non è stata in grado di recuperare: 18-25.
ANDREOLI LATINA:
Vujevic 12, Spairani 9, Starovic 19, Popelka 5, Kohut 12, Sottile2; Pieri(L),Gitto,Kovacevic. Ne.Nonne,Labardi. All. Medei
BRE LANNUTTI CUNEO:
Wijsmans 22, Volkov 8, Nikolov15,Parodi8,Mastrangelo 12, Grbic 4; Henno (L), Patriarca 3. N.e: Fortunato, Montagna, Carletti, Peda. All. Giuliani
Arbitri: Pessolano, Piersanti
Note: Latina: Battute vincenti 5, sbagliate 12, muri 8, errori 19, attacco 42%.Cuneo: bv 12, bs 12, m 11, e 23, a 45%.

Più informazioni su