Quantcast

L’Italia batte di misura il Galles e si prende il primato nel girone

Roma – Terza e ultima partita del girone per l’Italia, il cui obiettivo è vincere anche contro il Galles per prendersi il primo posto del Gruppo A. Vista la situazione negli altri gironi potrebbe quasi convenire arrivare secondi, ma Mancini non è avvezzo a fare calcoli di questo tipo e lo ha espressamente dichiarato, l’obiettivo è fare punteggio pieno, poi quel che viene agli ottavi si vedrà. Ampio turnover per gli Azzurri, che fanno riposare ben otto titolari in vista della fase a eliminazione diretta.

Ritmi bassi, ma l’Italia la sblocca
Inizio lento di partita, complice il gran caldo che attanaglia l’Olimpico in una afosa domenica pomeriggio. La prima vera occasione si vede al 23′, quando Bernardeschi imbecca Belotti il cui tiro cross termina sul fondo senza che nessuno riesca a intervenire. Risponde la nazionale gallese con Gunter, che impatta il corner di James sfiorando il palo alla destra di Donnarumma. Al 38′ l’Italia la sblocca: punizione defilata sulla trequarti battuta da Verratti, inserimento perfetto di Pessina e destro sul palo lontano là dove Ward non può arrivare. Poco dopo ancora cross dalla sinistra di Verratti, ma stavolta il centrocampista atalantino manca l’appuntamento col goal.

Gli Azzurri provano a chiuderla
Anche nel secondo tempo la prima palla goal è Azzurra, ma il calcio piazzato battuto da Bernardeschi dai 25 metri termina contro il palo alla sinistra di Ward. Subito dopo proprio l’esterno juventino subisce un brutto fallo da parte di Ampadu, la cui entrata col piede a martello viene punita col cartellino rosso dal direttore di gara. A un quarto d’ora dal termine colossale occasione per il Galles, con Bale che tutto solo al centro dell’area calcia al volo il pallone servito da Gunter, ma incredibilmente la spara in curva. L’ultima palla goal del match capita sui piedi di Belotti, il quale riceve il fortunoso appoggio di Raspadori e lascia partire un potente destro dal limite, comodamente parato da Ward.

Primo posto conquistato, si vola a Wembley
L’Italia vince e termina il proprio girone al primo posto con punteggio pieno. Nonostante il tanto turnover gli Azzurri non perdono la propria identità di gioco, non dando quasi mai punti di riferimento alla difesa gallese e svariando su tutto il fronte offensivo. Complice il gran caldo si vedono ritmi più bassi e meno ribaltamenti di fronte, ma anche oggi l’Italia ha imposto i propri tempi di gioco dettando il ritmo della partita per tutti i novanta minuti. L’appuntamento per gli ottavi di finale è per il 26 giugno, quando a Wembley gli Azzurri affronteranno la seconda del Gruppo C, una tra Austria e Ucraina. Nota a margine, con questo successo Mancini raggiunge Pozzo a 30 risultati utili consecutivi, pareggiando il record italiano.

Andrea Trupiano