RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

L’Olimpus conquista Roma. 5-1 al Pala to Live

Più informazioni su

Primo tempo tonico e vivo. Ripresa straripante. Roberto Lelli e la sua Olimpus conquistano la seconda vittoria consecutiva (dopo quella con il Florida), contro una Roma che, seppur con qualche assenza, ha dovuto capitolare davanti ad una squadra, quella di Roma nord, apparsa quest’oggi pressoché impeccabile e precisa in fase offensiva.

Finisce 5-1 per le olimpe al Pala to Live. Fin dalle prime battute, a fare la partita è la compagine capitanata da Giulia Lisi che dimostra da subito di poter contenere la manovra della squadra di Chiesa. Ci provano prima la Sias, il cui tiro termina di poco sopra la traversa, e poi la Salemi, a distanza di pochi minuti. Il risultato non si sblocca neanche quando al 7’ la Sias prova a sorprendere l’estremo difensore giallorosso, la Munoz, fuori da pali; il tiro della giocatrice di origini sarde termina di poco sopra la traversa. La spagnola è brava a tenere chiusa la porta della squadra di casa, respingendo all’9’ la conclusione della Sorvillo e, un minuto dopo, la girata di testa della Sergi. All’11’ reazione della Roma, che va in porta con la Scardicchio, servita nel lungo linea dall’ottima Lucarelli, con il tiro della numero 11 di casa che termina di poco a lato della porta difesa dalla Menichelli. Si risveglia l’Olimpus che prova ad andare a segno prima con la Ceci, pescata dalla Sorvillo, e poi con la Mogavero, che cerca di girare al volo un assist della Lisi. La squadra di Chiesa non ci sta e prova a sua volta a pungere le avversarie, prima con Catrambone – poi sostituita per un lieve infortunio – e poi con la Cioccia, che impegna seriamente la Menichelli, brava a respingere la sua conclusione in solitaria. Le ultime emozioni della prima frazione sono di marca olimpa e portano la firma dell’ex della gara, Noemi Lulli, e della Lisi, entrambe vicine a siglare il vantaggio per gli ospiti. 0-0 e gara ancora apertissima. Nel secondo tempo, botta e risposta Olimpus – Roma.

Ci prova per le padroni di casa la Raglione e, nell’azione seguente, la Sergi per la squadra di Lelli. Ci provano per l’Olimpus la Sias, con un pallonetto da metà campo, e a seguire la Sergi, ma entrambe le loro conclusioni vengono disinnescate dalla Munoz. Le blues premono sull’acceleratore e dimostrano di possedere le chiavi del gioco, andando nuovamente vicine al goal con capitan Lisi al 5’ e con la Sorvillo, un minuto dopo. Al 7’ la Menicheli devia fuori un tiro da posizione favorevole della Pasquali, sulla ripartenza ci provano prima la Salemi e poi la Lulli, ma l’estremo difensore spagnolo della Roma non concede spazi. Deve invece capitolare al 9’, su un tiro da posizione ravvicinata di Giulia Lisi che porta in vantaggio le olimpe (0-1). La squadra di Chiesa cerca invano di trovare un pertugio per conquistare il pari ma al 13’ la Sorvillo porta a due le marcature per la compagine di Lelli (0-2). La Virtus non si arrende e, approfittando di un’insicurezza della retroguardia ospite, accorcia le distanze con Catrambone (1-2). E’ il 14’ e la gioia delle giallorosse dura solo pochi secondi, giusto il tempo per la Sergi di servire alla Salemi l’assist per il goal del 1-3. L’Olimpus non concede respiro e al 15’ le marcature per la compagine di Roma nord diventano quattro, a seguito del goal di capitan Lisi – per lei doppietta oggi – su passaggio della Salemi (1-4). La Virtus prova a riprendere la gara ma a pungere è sempre il quintetto di Lelli, che va vicino al goal per ben due volte con Lulli al 16’.

E’ la stessa giocatrice, due minuti dopo, a firmare la rete che chiude definitivamente la gara fissando il punteggio sul 5-1 per l’Olimpus. L’ultima emozione della gara è un tiro dalla trequarti della Pasquali, deviato in angolo dalla Menichelli. L’Olimpus sale a quota 23 punti in classifica e si allontana ulteriormente dalla zona play-out. Nelle prossime due gare la compagine di Roma nord dovrà affrontare l’Az, nelle mura amiche del Palaolgiata, e la Ternana (in trasferta).

Più informazioni su