RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Modo Volley de’ Settesoli Marino (B2/f), Conti: “Ora siamo una squadra”

Più informazioni su

Marino – La Modo Volley de’ Settesoli Marino non poteva sbagliare il derby. E non lo ha fatto. La squadra di coach Alessandro Nulli Moroni ha vinto 3-0 sul campo del Volley Club Frascati fanalino di coda del girone G della serie B2 femminile e ha finalmente lasciato la “zona rossa” anche se rimangono da giocare quattro partite e per la squadra marinese c’è ancora da sudare.

«Una partita non bellissima, in cui abbiamo fatto tanti errori forse per una inconscia sottovalutazione dell’avversario – dice il capitano e palleggiatore classe 1988 Eleonora Conti – Ma il simbolo di quanto siamo cambiati ultimamente è stato il modo in cui abbiamo reagito sul 21-17 per il Frascati nel corso del terzo set: in altre occasioni quel parziale lo avremmo mollato, stavolta siamo riuscite a ribaltare la situazione soprattutto grazie al forte spirito di squadra che ora si è creato».

Per la Conti, che allena anche le giovanili proprio nel Volley Club Frascati, quella di sabato non è stata certo una partita come le altre.

«Era un derby a tutti gli effetti – sorride il capitano della Modo Volley de’ Settesoli Marino -, ma era troppo importante conquistare i tre punti e lo abbiamo fatto. La maniera in cui è arrivata questa vittoria ha un’importanza relativa».

L’obiettivo del gruppo marinese è abbastanza chiaro. «Vogliamo arrivare all’ultima di campionato con il Labico con la salvezza già in tasca e dobbiamo dare il massimo in questo finale di stagione per riuscire a centrare questo traguardo».

In questo senso è stato importante il risultato arrivato sabato sera dallo scontro diretto tra Volley Friends e Labico con le padrone di casa che si sono imposte per 3-0. Ora le marinesi hanno tre punti di vantaggio sulla terzultima (lo stesso Labico) e nel prossimo turno arriverà un altro scontro diretto fondamentale, quello con Volley Friends.

Eleonora Conti

Eleonora Conti

«All’andata riuscimmo a vincere e sinceramente eravamo in un momento abbastanza complicato perché la squadra era ancora alla ricerca di una sua identità. Ora arriviamo a questo appuntamento con un altro spirito di gruppo e quindi dobbiamo assolutamente far valere il fattore campo e centrare un’altra vittoria».

Più informazioni su