RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Rocca Priora calcio (I cat), Zaratti: “Tre punti fondamentali”

Più informazioni su

Rocca Priora (Rm) – Il Rocca Priora torna alla vittoria. La squadra castellana regala all’allenatore Maurizio Mari (subentrato a metà novembre) il primo successo della sua gestione nel giorno forse più importante. E’ un gol in pieno recupero dell’attaccante classe 1985 Cristian Zaratti ad affondare la Borghesiana, fanalino di coda.

Rocca Priora calcio (I cat), Zaratti nel recupero affonda la Borghesiana: «Tre punti fondamentali»

«E’ la mia prima rete stagionale e mi rende molto felice perché questa vittoria serviva tantissimo alla nostra squadra». L’azione è nata da Verolini sul cui cross Mariotti ha concluso verso la porta capitolina: la corta respinta del portiere è stata preda di Zaratti che ha una dedica precisa.

«Il gol è per mio fratello Ivan (anche lui giocatore del Rocca Priora, ndr) che ora starà fuori per un viaggio di circa tre mesi». Quello appena iniziato sarà un anno importante per l’esperto attaccante, tornato al Rocca Priora dopo la parentesi alla Roman. «A giugno mi sposo con Cristina e smetterò col calcio, ho già deciso» sorride Zaratti che sta portando avanti questo campionato con grande impegno.

«Per motivi di lavoro riesco ad allenarmi pochissimo con la squadra: stare fuori sicuramente non mi fa piacere, ma il mister mi tiene comunque in considerazione nonostante le mie problematiche organizzative». La vittoria con la Borghesiana, secondo Zaratti, «è stata comunque meritatissima. Avevamo creato già delle occasioni in precedenza e potevamo sbloccarla prima, poi nel finale sono stato fortunato ad essere nel punto giusto al momento giusto».

zaratti cristian

zaratti cristian

La classifica del Rocca Priora rimane complicata. «Purtroppo ha vinto anche il Valmontone (contro il Colle di Fuori, ndr) e siamo ancora al terzultimo posto assieme a loro – osserva Zaratti – Ma sono sicuro che questa squadra riuscirà a salvarsi».

Nel prossimo turno il Rocca Priora sarà ospite del lanciatissimo Atletico Zagarolo, ma l’attaccante non ha paura. «Andiamo lì per giocarcela a viso aperto – spiega Zaratti – Vincere ancora vorrebbe dire avvicinare le squadre che ci sono davanti e dare una grande iniezione di fiducia a tutto l’ambiente. Finora con le squadre di alta classifica abbiamo fatto bene e affrontare la seconda forza del girone sarà uno stimolo in più».

Più informazioni su