RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: 23 settembre al via seconda edizione ‘Half Marathon Via Pacis’

Roma – Si svolgera’ domenica 23 settembre, con il via alle 9 in punto, la seconda edizione della Roma Half Marathon Via Pacis, la mezza maratona all’insegna di pace, integrazione, inclusione e solidarieta’, dedicata quest’anno al premio Nobel Nelson Mandela nel centenario della sua nascita, promossa da Roma Capitale e dal Pontificio Consiglio della Cultura, dicastero della Santa Sede in collaborazione con la Fidal, Federazione italiana dell’atletica leggera. L’evento ha il patrocinio del Coni, della Regione Lazio, della Comunita’ europea e di Cip, Mibac, Miur, Ics, Cesv, Csi e della Nelson Mandela Foundation, che ha inserito la Via Pacis tra gli eventi commemorativi del centenario della nascita di Nelson Mandela. La manifestazione e’ stata presentata oggi al Colosseo dal direttore artistico Lorena Bianchetti alla presenza della sindaca di Roma, Virginia Raggi, dell’assessore capitolino allo Sport, Daniele Frongia, di monsignor Melchor Sanchez de Toca, del presidente della Fidal, Alfio Giomi, del direttore del Parco archeologico Colosseo, Alfonsina Russo e del presidente del Cip Luca Pancalli.

“Roma ospita con gioia la seconda edizione della Half Marathon Via Pacis. Un impegno che la nostra citta’ rinnova per promuovere ideali di pace e di solidarieta’, di dialogo e di rispetto- ha detto Raggi- per favorire, anche attraverso lo sport, l’unione tra i popoli. Per tutte quelle persone che dicono no alla violenza, ma lavorano, anche attraverso piccole azioni quotidiane, per l’affermazione dei valori piu’ alti. In un momento in cui il nostro mondo ha bisogno di ritrovare un forte senso di umanita’, Roma e’ orgogliosa di ospitare un grande evento sportivo che ha tra i suoi principi ispiratori questi obiettivi”, ha aggiunto la sindaca. Per Raggi “questa seconda edizione della Rome Half Marathon Via Pacis conferma la scommessa fatta dall’amministrazione capitolina e dagli organizzatori lo scorso anno: che lo sport possa costituire un ponte tra idee e culture creando una serie di legami che prescindono dalla cultura e dalla religione di provenienza di ciascuno”.

La corsa partira’ da piazza San Pietro e sara’ aperta a tutti coloro che abbracceranno lo slogan ‘No alla violenza, no al razzismo, no alla discriminazione di ogni genere e provenienza’: per le strade della Capitale correranno donne, uomini, famiglie, anziani, giovani, persone con disabilita’ e anche rifugiati, ognuno recando un suo messaggio di pace.
Cinque le tappe previste, per sottolineare la partecipazione delle diverse confessioni religiose presenti nella Capitale: San Pietro, la Sinagoga, la Moschea, la Chiesa Valdese e la Chiesa Ortodossa in due percorsi podistici, 21,097 km per la corsa competitiva e 5 km per la non competitiva.
Per Giomi si tratta di “un evento internazionale di atletica leggera che porta un prezioso messaggio di pace e solidarieta’.

Il percorso della mezza maratona tocca cinque importanti luoghi di Roma, cinque simboli dell’adesione di diverse confessioni religiose. La corsa e lo sport simbolicamente uniranno religioni e culture diverse nel nome del rispetto reciproco. Come Fidal siamo convinti da sempre che lo sport sia un linguaggio universale, uno strumento prezioso per diffondere il dialogo e l’integrazione: per questo siamo particolarmente orgogliosi di contribuire all’organizzazione della Rome Half Marathon Via Pacis”.

Presente anche il sottosegretario del Mibac, Gianluca Vacca: “Chi vive a Roma ha un privilegio straordinario- ha detto- quello di camminare quotidianamente in mezzo al piu’ incredibile patrimonio culturale del mondo. Unire i principi della pace alla cultura e’ una possibilita’ eccezionale, il sostegno del ministero a questa evento e’ stato totale tanto che sara’ possibile nel weekend per i partecipanti visitare 15 strutture museali nazionali gratuitamente e i Musei Vaticani con uno sconto: un messaggio sportivo e di pace che si unisce alla testimonianza di cultura straordinaria di questa citta’”.