RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: vittoria col brivido

Più informazioni su

Nell’anticipo pomeridiano della prima giornata del girone di ritorno di questo campionato, tra le mura di casa dell’Olimpico una Roma “pazza” e forse un po’ psicopatica vince una partita fondamentale contro i Granata del Torino e ottiene 3 punti che la portano momentaneamente al quarto posto, in attesa delle partite di Lazio e Milan rispettivamente contro il Napoli e i rosso-blu del Genoa. Successo sicuramente importante in ottica “Champions”, considerando anche l’avversario. Infatti, i Piemontesi prima di oggi erano l’unica squadra in Europa insieme alla Juventus e al PSG a non aver mai perso una partita in trasferta.

Nel primo tempo la Roma sfoggia probabilmente la sua performance migliore stagionale. Concentrazione, grinta e tantissima qualità. Raggiunge il doppio vantaggio grazie all’ennesimo gol fantastico di Zaniolo, da terra in area di rigore, e a quello di Kolarov su calcio di rigore, guadagnato da un ottimo Stephan El Shaarawy imbucato alla perfezione da un Rick Karsdorp sicuramente in crescita, nonostante alcuni errori.

In difesa i giallorossi non corrono praticamente nessun pericolo, tranne il palo colpito da Iago Falque in contropiede da solo davanti la porta di Olsen.

Nel secondo tempo infatti i giallorossi tornano in campo in maniera molto più molla e caotica. Il Torino ne approfitta allora per pareggiare con una grande reazione grazie ai bei tiri da fuori di Rincon ed Ansaldi e sfiora a tratti anche il terzo gol.

La svolta arriva però al 77’. Cambio, esce Kluivert ed entra Schick, che ha un ottimo impatto sulla partita e propizia con un ottimo passaggio l’assist di Lorenzo Pellegrini per Stephan El Shaarawy, che segna il definitivo 3-2 sotto il diluvio dell’Olimpico.

Ancora una volta tanti gli spunti positivi che ha offerto la squadra; Un Zaniolo sontuoso e determinante, la solidità di Cristante, la Classe di Pellegrini, il lavoro preziosissimo del “Faraone” e un attacco che, nonostante i tanti problemi in fase di realizzazione di Dzeko e Schick, continua a essere estremamente prolifico spinto da una manovra avvolgente e di grande qualità.

Preoccupa però, e non poco, la condizione fisica della squadra. Al 3’ minuto infatti Under si trova costretto ad uscire dal campo a causa dell’ennesimo infortunio muscolare, il 25’ totale di tutta la squadra. Si attendono ovviamente aggiornamenti, ma la situazione sta cominciando a essere inaccettabile! Forse è arrivato il momento di farsi qualche domanda legittima sull’efficacia della preparazione atletica svolta in Estate.

Bisognerà lavorare molto poi sulla tenuta mentale di tutto il gruppo, perché se si pensa anche solo minimamente di raggiungere un qualunque tipo di risultato non ci si può permettere di avere cali di tensioni del genere. Ai giallorossi sembra quasi che faccia piacere complicarsi la vita in certi casi…

L’appuntamento adesso è Domenica 27 Gennaio allo Stadio “Atleti Azzurri d’Italia” di Bergamo, dove in trasferta la Roma affronterà i nerazzurri dell’Atalanta. La strada presa sembra finalmente quella giusta, ma guai a fermarsi, la strada è ancora lunga…

Francesco Bastianini

Più informazioni su