RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

In casa Lazio Hernanes tiene in ansia Reja

Più informazioni su

Mancano tre giorni alla sfida del Franchi con il Siena di Sannino e il tecnico della Lazio Edy Reja ancora non ha sciolto i dubbi sulla formazione. A tenere in sospeso l’allenatore goriziano, infatti, sono le condizioni di Hernanes e Konko. Il brasiliano, nonostante oggi abbia lavorato con il pallone, soffre per un affaticamento a un adduttore e la sua situazione sarà monitorata giorno per giorno. La sua presenza a Siena è comunque a rischio e, senza il trequartista, Reja dovrebbe affidarsi a un 4-4-2 con Lulic e Sculli sulle fasce; o, in alternativa, a un 3-4-3 se Konko (anche oggi lavoro differenziato per lui) non dovesse recuperare. Alla probabile assenza del francese si somma poi l’indisponibilità di Dias. Il brasiliano è rientrato in Italia soltanto nel pomeriggio per problemi burocratici legati al passaporto della figlia e non si è mai allenato nel 2012. Discorso simile per Matuzalem (anche lui è tornato dal Brasile in ritardo, per un problema con il biglietto aereo) che oggi ha svolto soltanto un recupero atletico. Nonostante la società fosse stata avvisata del rientro posticipato dei due, il ritardo ha irritato i tifosi biancocelesti. In attesa che Reja sciolga i suoi dubbi (in porta ballottaggio Marchetti-Bizzarri, in attacco Cisse favorito per affiancare Klose) è il Calciomercato protagonista della giornata. Il giornale tedesco Bild, infatti, dà per certo il passaggio in biancoceleste di Ivica Olic. Il centrocampista croato del Bayern avrebbe infatti deciso di raggiungere Roma a parametro zero, grazie alla mediazione dell’ex compagno Klose. Il bomber tedesco starebbe lavorando sottotraccia anche per il ricongiungimento con il suo «gemello del gol» Lukas Podolski, attualmente al Colonia, ma che difficilmente si muoverà a gennaio. L’obiettivo esplicito della Lazio è puntellare la rosa con qualche acquisto di qualità (si fanno i nomi dell’ex viola Kuzmanovic e dell’argentino Cirigliano del River Plate). Chi invece molto probabilmente non tornerà nella Capitale (almeno non a gennaio) è Zarate: per questioni economiche, dato che il suo ingaggio si aggiungerebbe ai pesanti stipendi di Cisse e Klose; e per il suo rapporto non idilliaco con Reja. Saluterà la Lazio il portiere Carrizo, a un passo dall’Estudiantes, mentre chiuderà la carriera in biancoceleste Biava che per bocca del suo agente Parretti dovrebbe rimanere un altro anno. Tornando al Siena, riecheggiano ancora nelle radio romane le dichiarazioni della vicepresidente dei bianconeri toscani Valentina Mezzaroma che ieri, a Radio ManàManà Sport, aveva definito la Lazio una «squadraccia». «Dispiace che si esprima in certi modi nei confronti della Lazio – spiega a Lazio Style Radio il responsabile della comunicazione biancoceleste Stefano De Martino-. Ci può stare un’uscita sbagliata, ma non è stato chiesto scusa alla Lazio e alla sua gente».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.