RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Reja: “Con il Cagliari tre punti pesanti, contava solo il risultato”

Più informazioni su

«Non abbiamo fatto una partita memorabile, ma questi tre punti pesano tantissimo». Il pensiero riportato dal centrocampista della Lazio Stefano Mauri sul proprio sito internet rappresenta un pò la convinzione di tutto lo spogliatoio biancoceleste. Il successo di ieri contro il Cagliari è infatti importantissimo nella lotta al terzo posto – che la Lazio attualmente occupa – perchè, sempre le parole del calciatore brianzolo, «le nostre concorrenti si sono prese una pausa e l’abbiamo sfruttata». Sulla stessa lunghezza d’onda è anche il tecnico Edy Reja, ieri squalificato, che ha sofferto per novanta minuti dalla tribuna, con il telefono in mano e il presidente Lotito accanto. «Ero lontano dal terreno di gioco – ha spiegato oggi a Lazio Style Radio – quindi c’era molta più sofferenza perchè non riuscivo a comunicare come avrei voluto. Penso, comunque, che Lopez abbia fatto il suo dovere vincendo una partita importante». Al di là dello spettacolo l’imperativo in casa Lazio era vincere, missione riuscita grazie all«incornatà di Diakitè. »Noi venivamo da un momento non molto felice – ha proseguito l’allenatore -. Giocavamo in casa e avevamo l’obbligo di vincere quindi c’era un pò di preoccupazione. Non è stata una bella partita ma questa è una Lazio che sorprende sempre nonostante i problemi delle assenze che costringono sempre a cambiare la formazione. Per fortuna Diakitè c’ha messo del suo«. L’urlo di gioia dell’Olimpico al gol del francese ha preceduto di pochi minuti quello per il pareggio del Catania al San Paolo che ha permesso di consolidare la terza posizione in classifica, allontanando i partenopei a tre lunghezze. »Non avevo capito allo stadio che il Napoli pareggiava – ha ammesso Reja -, ho sentito il boato del pubblico e mi sono accorto di questo risultato. In questo momento del campionato conta il risultato perchè abbiamo visto che anche la altre faticano. Il Napoli ha pareggiato con il Catania a dimostrazione del fatto che è un campionato difficile«. Anche se la corsa a un piazzamento Champions non è ancora finita, »il successo di ieri è comunque un segnale importante perchè vincere soffrendo contro una squadra in forma non è facile ed è significativo«. Soprattutto perchè l’attacco si è ritrovato, con l’infortunio occorso in settimana, privo del suo bomber Klose. »Ci ha spiazzato la cosa, ho dovuto trovare soluzioni alternative per non perdere in equilibrio e compattezza« ha ammesso il goriziano che, per la trasferta di sabato a Parma, potrà contare però su un capitan Rocchi più che mai determinato. »Sono contento della vittoria di ieri fortemente voluta da tutta la squadra – ha scritto l’attaccante sul profilo Facebook della società -. Uno splendido risultato per festeggiare le mie 300 presenze nella massima serie, anche se avrei voluto segnare il mio centesimo gol in serie A. Sarà per un’altra volta«. L’auspicio di Reja e dei tifosi biancocelesti è che sia già con i ducali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.