RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Uragano Biancoceleste: Lazio-Crotone 4-0

Più informazioni su

Sarà un dolce Natale quello sotto l’albero biancoceleste. Gli uomini di Inzaghi asfaltano il Crotone con quattro gol e guadagnano tre punti fondamentali per un posto in Europa. Immobile torna dal primo minuto dopo la squalifica di Bergamo. Tra i titolari ci sono Lukaku, Murgia e Patric. Il Crotone lancia il tridente Stoian-Budimir-Trotta.

MARCO PAROLO

MARCO PAROLO

Nei primi minuti la Lazio dirige l’orchestra della partita. Tuttavia, nonostante una buona mole di gioco prodotta, non riesce a sbloccare il risultato. Le giocate sono lente e i lanci lunghi si sprecano, anche grazie ad un Crotone ben coordinato da Carbone, il vice dello squalificato Zenga. La prima occasione per gli uomini di Inzaghi arriva al quarantesimo quando, su un errore di Ajeti, Parolo spedisce il pallone sull’esterno della rete. La prima frazione di gioco si conclude a reti inviolate, con i padroni di casa in difficoltà in fase di costruzione. Merito degli ospiti che gestiscono al meglio la fase difensiva.

Il secondo tempo comincia senza cambi da ambo le parti. Il canovaccio tattico resta invariato, ma al cinquantesimo i biancocelesti passano in vantaggio. Lukaku ruba un pallone in difesa. Dopo lo scippo serve Luis Alberto e aggredisce il corridoio centrale. Lo spagnolo effettua un passaggio dalle retrovie verso Immobile. L’attaccante scarta Ajeti, entra in area e serve la sfera all’esterno belga, premiandone la corsa. Tutto solo non sbaglia e porta la sua squadra sull’uno a zero.

Il Crotone non ci sta e sfiora il pareggio con Martella, che con la testa mette fuori un’occasione d’oro. E’ solo uno squillo, perché Marusic e Immobile sprecano due occasioni in rapida successione. E’ il preludio al gol del raddoppio. Il neo-entrato Lulic riceve palla al limite dell’area, pennella un cross al centro che termina la sua corsa sulla testa di Immobile. L’attaccante svetta sui centrali del Crotone e si sblocca dopo un periodo di moria realizzativa.

Il Crotone sparisce dal campo e il bosniaco Lulic segna il gol del tre a zero su imbeccata di un ultra celebrato Felipe Anderson. Il brasiliano realizza il poker, tornando al gol dopo un lungo infortunio.

La Lazio si prende i tre punti in casa dopo un lungo periodo di astinenza. Un bel regalo sotto l’albero per tutti i tifosi biancocelesti.

Tommaso Franchi

Più informazioni su