RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

San Nilo Grottaferrata (basket, C Gold), Tretta, obiettivo play off

"Non ci sono squadre “schiacciasassi” in questa categoria. Ciò che conterà di più sarà la condizione psico-atletica con cui si arriverà alla post-season"

Più informazioni su

Roma – Ultime due gare della stagione regolare per la serie C Gold del San Nilo Grottaferrata basket. La squadra dei coach Stefano Busti e Matteo Apa, da neopromossa, ha già conquistato con ampio anticipo la certezza di partecipare ai play off. E con la testa è già proiettata agli appuntamenti decisivi di questa stagione. Nell’ultima gara i criptensi hanno battuto Civitavecchia con un bel 62-40 esterno.

“Un risultato e una prestazione che ci volevano dopo due partite non molto brillanti – commenta il play classe 1989 Marco Tretta –. Abbiamo fatto un’ottima gara dal punto di vista difensivo. Non è facile tenere a 40 punti una squadra molto strutturata fisicamente come Civitavecchia, tra l’altro sul suo campo”.

“Ma siamo stati bravi a costruire un certo gap nel corso del primo tempo. Poi abbiamo gestito il vantaggio, pur non trovando soluzioni ottimali in attacco. Era importante tornare a rendere ai livelli della prima parte della stagione. Con questo spirito giocheremo anche le ultime due partite contro Frascati e Formia”.

La prima di queste arriva sabato (palla a due alle ore 18,45). E sarà un derby dai sentimenti contrastanti che tra l’altro Tretta (come Spizzichini) giocherà da ex. “Anche se c’è molta distanza in classifica tra le due squadre loro avranno motivazioni particolari per provare a portare a casa i due punti. Noi come detto cercheremo di fare la nostra partita anche perché sarà l’ultima gara casalinga di questa stagione regolare. Nelle recenti esibizioni non abbiamo regalato grande basket ai nostri tifosi”.

La classifica è corta. Al momento è difficile capire quale sarà il piazzamento finale del San Nilo Grottaferrata e delle altre concorrenti. “Non facciamo troppi calcoli perché onestamente durante la stagione regolare abbiamo dimostrato di potercela giocare anche con le migliori squadre di questo campionato – rimarca Tretta –. Possiamo fare un buon play off se rendiamo al meglio delle nostre potenzialità. Non ci sono squadre “schiacciasassi” in questa categoria. Ciò che conterà di più sarà la condizione psico-atletica con cui si arriverà alla post-season”.

Più informazioni su