RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Scampagnata della Roma al Bentegodi: 3-0

Più informazioni su

Partita mai realmente in discussione quella giocata al Bentegodi di Verona, dove la Roma con il minimo sforzo surclassa i gialloblu del Chievo vincendo per 3-0. Nel primo tempo i giallorossi vanno a segno grazie all’ottavo gol in campionato di Stephan El Shaarawy, capocannoniere della squadra nonché migliore in campo per distacco, e alla quinta rete di un Edin Dzeko in grande spolvero. Mentre nella seconda metà di gioco è Kolarov a chiudere definitivamente i giochi, finalizzando una ripartenza perfetta della Roma che da quel momento in poi pensa solo a gestire la partita.

Bene la vittoria, benissimo i 3 punti in ottica “Champions” ma attenzione, perché anche oggi gli uomini di Di Francesco hanno dimostrato i soliti limiti in fase difensiva e dal punto di vista della concentrazione. Infatti, anche in una “non-partita” come quella di oggi la Roma si è ritrovata a vivere l’usuale quarto d’ora di panico, nel quale di fatto è scomparsa dal campo e ha rischiato a più riprese di subire gol, salvata solo da un ottimo Mirante. Questo non è assolutamente accettabile ed è sicuramente il margine di miglioramento più grande sul quale la squadra dovrà lavorare maggiormente per cercare di migliorarsi. Anche perché martedì prossimo allo Stadio Olimpico non ci sarà purtroppo il Chievo Verona ultimo in Serie A, ma il Porto, una delle squadre più forti in Europa…

Preoccupano e non poco poi le condizioni di Patrick Schick, costretto a uscire all’inizio della ripresa per un presunto infortunio muscolare, l’ennesimo di questa stagione allucinante, il trentesimo totale di una rosa che continua a essere falcidiata senza sosta dai problemi fisici! Una situazione a dir poco tragicomica, che necessariamente deve far riflettere anche su come i calciatori si siano allenati nel corso dei mesi e soprattutto in sede di preparazione. Sarebbe il caso che chi di dovere si prendesse le dovute responsabilità, ma quest’anno a Trigoria piuttosto che ammettere gli errori hanno preferito spesso e volentieri polemizzare indispettiti, con una presunzione e un’impertinenza non propriamente professionali…

L’inchinodi Kolarovdopo il gol verso il settore ospiti  è solamente l’ennesimo esempio tristissimo di mancanza di rispetto nei confronti della piazza, che oltre a sorbirsi le numerose prestazioni indecenti della squadra in questa stagione, adesso si trova a dover subire persino gli insulti da parte di atleti che non sono neanche in grado di accettare delle critiche sacrosante, visti i risultati! Ma per carità, va benissimo così…

Dopo l’andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Porto di martedì prossimo, l’appuntamento in campionato è invece lunedì 18 Febbraio sempre allo Stadio Olimpico contro i rossoblù del Bologna per la 24° giornata. La caccia all’Europa continua ancora!

 

Francesco Bastianini

Più informazioni su