RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Scontro diretto a Pistoia per il Gruppo Stanchi Athena

Più informazioni su

Partita importante per il Gruppo Stanchi Athena, che domani nella ventitreesima giornata di Serie A2 girone sud sarà impegnata alle 21 al Palasport Pertini di Pistoia per sfidare la Orza Rent Nico Basket. Si tratta a tutti gli effetti di uno scontro diretto, perché la formazione toscana ha 14 punti in classifica, 2 in più rispetto al Gruppo Stanchi Athena. Nell’ultimo turno di campionato la Orza Rent Nico Basket è stata sconfitta a Cagliari, ma in casa è molto pericolosa, dato che ha conquistato tutti i punti che ha in classifica proprio tra le mura amiche.
La gara di andata vide vincere il Gruppo Stanchi Athena 66-49, che ebbe la meglio sull’avversaria uscendo alla distanza in una partita che era stata in equilibrio fino a metà terzo quarto.

Rispetto a quella partita però la squadra di coach Goccia troverà di fronte un avversario un po’ diverso, che in più ha un’ala come Lazzaro e un playmaker come Innocenti, che già fu protagonista di una grande prova quando stava con San Giovanni Valdarno, segnando 20 punti. Le toscane segnano 60 punti di media a partita, con il 40% al tiro da due e il 28% al tiro da tre. La percentuale ai tiri liberi è del 74% e si tratta di una formazione che prende 37,6 rimbalzi a partita. La miglior realizzatrice è Serena Bona, sesta miglior realizzatrice del campionato e pivot da 17,3 punti e 9,2 rimbalzi a partita, ma sotto canestro bisognerà guardarsi anche da Tomasevic, che viaggia a una media di 9,4 punti e 8,2 rimbalzi a partita. L’allenatore è Luca Biagi, che durante la stagione ha preso il posto di Lorenzo Becciani. Il Gruppo Stanchi Athena è reduce da una bella e rinfrancante vittoria ottenuta nell’ultima giornata contro Savona.

Queste le parole di coach Francesco Goccia: “Dobbiamo dare continuità all’ottima prestazione di domenica scorsa contro Savona e andare a Pistoia con l’obiettivo di portare a casa la vittoria. Sarà difficile perché loro in casa sono molto forti, giocano a ritmi alti e segnano molto. Dovremo giocare la nostra pallacanestro, cercando di dettare noi i ritmi, senza andar dietro alla loro foga agonistica. Non dobbiamo aspettare di vedere ciò che succede e poi reagire, ma fare noi la partita dall’inizio. Il recupero di Giulia Grimaldi per noi è molto importante. La squadra durante la settimana si è allenata bene, il momento è buono sia a livello tecnico sia a livello mentale. Anzi, forse in questo momento è proprio questo l’aspetto che più mi interessa, perché ora avremo una serie di scontri diretti che sono bellissimi da giocare. Da un certo punto di vista possono mettere pressione, perché non si può sbagliare, ma c’è tanta adrenalina ed è bello vivere queste partite in cui vittoria o sconfitta spostano molto. Speriamo sempre di poter agganciare il decimo posto ed evitare i play-out. La salvezza diretta sarebbe il massimo”.

Più informazioni su