Quantcast

Ssd Roma VIII (calcio, I cat.): Orgoglio e rivendicazione

"I ragazzi sono stati fenomenali, peccato per quella semifinale di Coppa Lazio che non abbiamo potuto giocare nelle migliori condizioni"

Roma – La Roma VIII ha concluso il suo campionato. Al terzo tentativo, infatti, la sfida interna con l’Atletico Monteporzio (saltata entrambe le volte per assenza del direttore di gara) è stata disputata. Domenica, presso il centro sportivo del club di Torbellamonaca, i ragazzi di mister Fiaschetti hanno piegato un coriaceo avversario per 4-3 grazie alla doppietta di De Palma e ai gol di Gespi e Antunes.

“I campioni del girone siamo noi”. Questo è stato il coro ripetuto più volte a fine gara dai ragazzi della Roma VIII che hanno indossato la maglia celebrativa con una scritta eloquente.  “Roma VIII 75 punti, Giardinetti Garbatella 74. I campioni siamo noi”. In riferimento ai punti conquistati sul campo. “Hanno penalizzato un quartiere scomodo, non è giusto quello che è accaduto alla nostra squadra”. E’ ciò che detto il difensore Emiliano Chicca, probabilmente all’ultima partita della sua carriera.

“Sono da poco diventato papà, forse è il momento di smettere”. Chicca ha giocato l’ultima gara con la fascia da capitano “ereditata” dall’altro centrale difensivo Mirko Tanzi, fuori per infortunio da un po’ di tempo, ma comunque ovviamente in tribuna per assistere al match. “Il campo ha parlato, siamo noi ad aver vinto – ribadisce –. Se penso di smettere anch’io? Per il momento no, vorrei prima vincere un altro campionato, magari quello di Promozione…”.

Tra i protagonisti della stagione anche Mauro De Palma, centrocampista che ha concluso il campionato con il notevole bottino personale di 15 reti. “Ci sentiamo vincitori perché questo è il verdetto che ha dato il campo. Gli altri possono festeggiare la Coppa Lazio, ma il girone lo abbiamo vinto noi”. Molto felice anche mister Fabrizio Fiaschetti che, dopo un anno sempre “sul pezzo” senza un minimo di distrazione, può sciogliersi: “Voglio davvero bene a questo gruppo di ragazzi che da Natale hanno giocato ogni tre giorni tra impegni di Coppa e recenti recuperi di campionato. Ci sarebbe da parlare di tante cose, ma dico solo che questa squadra ha fatto un lavoro fantastico. Infine sono certo che la società farà cose importanti anche nella prossima stagione”.

La chiusura è del direttore sportivo Roberto Fagotti: “I ragazzi sono stati fenomenali, peccato per quella semifinale di Coppa Lazio che non abbiamo potuto giocare nelle migliori condizioni. Dopo le note vicende giudiziarie, questa squadra è rimasta sul pezzo e ha voluto mantenere il primato sul campo fino all’ultima partita con l’Atletico Monteporzio. E’ un gruppo da cui ripartiremo e che, siamo convinti, ci regalerà altre soddisfazioni con la fondamentale collaborazione di una società composta da grandi persone e da gente ambiziosa”.