RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Vergogna Roma: la Lazio vince 3-0

Più informazioni su

Fare una cronaca dell’ennesima “non-partita” stagionale dei giallorossi risulta molto complicato e perdonerete se non sarà molto approfondita. Perché la performance di stasera degli uomini di Di Francesco è stata semplicemente un insulto al calcio e a chi alla Roma ci tiene veramente, dunque non merita precisazioni maggiori.

Nel momento più importante, dove ci si gioca un derby importantissimo per l’Europa la squadra scompare, per l’ennesima volta, rendendosi autrice nuovamente di una prestazione vergognosa sotto tutti i punti di vista. Fase difensiva da terza categoria, troppi errori individuali, anarchia totale, pochissime idee e la stessa cattiveria agonistica di un ammasso di orsacchiotti di peluche. Si potrebbe parlare anche della partita di Fazio, ma in questo momento sarebbe come sparare sulla Croce Rossa. Le prestazioni che ha fornito sin da inizio anno parlano da sole per il difensore argentino che ormai, più che un valore aggiunto, si sta rivelando sempre più una condanna per la Roma.

Questo derby, che a parte il risultato potremmo considerare come il gemello del match di Firenze, è la risposta a tutti quelli che fino ad ora hanno avuto il coraggio di difendere mister Di Francesco; un allenatore che non doveva stare più seduto su quella panchina da mesi, un tecnico che non è mai stato in grado di dare a questa squadra un qualunque tipo di gioco.

Questo scempio può bastare, e non sempre, a vincere con i nervi, con la qualità dei singoli e soprattutto con tanto “fattore c” contro squadre come Frosinone e Bologna, non certamente quando di fronte ti trovi avversari di livello come la Lazio.

L’unica nota lieta di questa giornata è la classifica. Infatti, nonostante tutto, la Roma grazie soprattutto alla mediocrità delle altre contendenti e l’harakiri dell’Inter a Cagliari rimane in linea di galleggiamento per la lotta al quarto posto. Ma tutti questi discorsi vengono meno quando il livello delle performance e dei risultati è quello al quale i giallorossi ci hanno abituato da settembre.

In campionato la prossima partita sarà contro l’Empoli l’11 Marzo, con le assenze dei diffidati Fazio e Dzeko e dell’espulso per doppia ammonizione di Aleksandar Kolarov.

Ma l’appuntamento più prossimo sarà mercoledì 6 Marzo alle ore 21, quando i capitolini si troveranno a giocare in Portogallo il ritorno degli ottavi di finale contro il Porto, sperando nel recupero dell’influenzato Kostas Manolas, assente dell’ultimo minuto di questa sera dal quale la difesa ha dimostrato nuovamente di non poter prescindere. E se già di suo non fosse una partita estremamente complicata, di certo la Roma non sta facendo nullaper aiutarsiad approcciare a questo match nella maniera migliore…

Amarezza, frustrazione e solo tanta, tantissima vergogna.

 

Francesco Bastianini

Più informazioni su