RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Virtus Roma-Eurobasket 88-79

Più informazioni su

Virtus Roma – Eurobasket 88-79

Parziali: 13-18, 29-23, 26-22, 20-16

Virtus Roma: Benetti ne, Basile, Maresca 9, Chessa 8, Donadoni ne, Baldasso 9, Lucarelli ne, Landi 16, Vedovato 9, Roberts 23, Thomas 14. All. Bechi

Eurobasket: Deloach 18, Santini ne, Casale 2, Fanti 9, Poletti, Frassineti ne, Galli ne, Sims 18, Bonessio 8, Piazza 11, Brkic 13. All. Turchetto

Per rendere tutto ancor più cinematografico, rimanendo in tema natalizio, si potrebbe dire “Una poltrona per due”. E così è stato. La Virtus Roma, vincitrice, gioisce e, nonostante l’assenza di Benetti per infortunio, riesce a sfoderare una grande prova di carattere in vista della partita di Siena. Per l’Eurobasket, invece, l’incubo di una nuova crisi, con Frassineti fuori per scelta tecnica, Poletti ormai all’addio e i soliti errori che continuano a ripetersi.

Inizio gara migliore per l’Eurobasket che, dopo appena quattro minuti di gioco, va avanti per 2-9, grazie a 5 punti di Deloach. Ma la Virtus Roma non si perde d’animo e, nonostante resti sempre sotto nel punteggio, inizia a dare i primi segnali di una timida rimonta. Il punteggio resta basso nel corso della prima frazione a causa delle basse medie da entrambi le parti, 0/6 da 2 per i giallorossi e 1/9 da 3 per la Leonis. Al termine dei primi dieci minuti gli ospiti conducono il match per 13-18, con i padroni di casa che evitano una fuga biancoblu con tiri dalla lunetta, collezionando un 10/10 ai liberi.

Nel giro di neanche un minuto Roberts incanala 5 punti consecutivi, riportando la Virtus Roma a -2, ma Bonessio e Sims restituiscono il +6 all’Eurobasket, costringendo coach Bechi al time out. La sospensione aiuta, e non poco, i giallorossi, i quali riescono ad arrivare a -1, grazie ad un gioco da 3 punti di Vedovato e una palla rubata di Maresca con successivo canestro. Questa volta è Turchetto a chiamare time out, senza però trovare l’esito sperato. Una tripla di Baldasso, nella seconda metà di frazione, da la parità ai padroni di casa. Le due formazioni iniziano a dare vita a numerosi sorpassi, chiudendo il primo tempo sul punteggio di 42-41 in favore della Virtus Roma.

Al ritorno sul parquet i giallorossi provano a più riprese la fuga decisiva, ma l’Eurobasket, nonostante non riesca mai a tornare avanti nel match, riesce sempre a ricucire lo svantaggio. Dopo quattro minuti dall’inizio della terza frazione, due giochi da 3 punti di Roberts e Landi danno la doppia cifra di vantaggio alla Virtus Roma. Turchetto decide allora di chiamare un nuovo time out, ma Thomas e Chessa regalano il massimo vantaggio ai loro compagni sul punteggio 61-50. Non vedendo una reazione, la panchina biancoblu è costretta a chiamare una seconda sospensione. Questa volta, però, Bonessio e compagni riescono a dare una scossa alla partita, grazie alle triple di Deloach, Fanti e Brkic, intervallate solamente da un tiro dall’arco di Baldasso. La terza frazione si chiude, così, sul 68-63.

L’ultimo, e decisivo quarto, inizia nel peggiore dei modi per la Leonis. Un canestro di Thomas e 3 punti consecutivi di Roberts, nel giro di due minuti, riportano la Virtus Roma alla doppia cifra di vantaggio. Da questo momento in poi i biancoblu non riescono più a reagire, restando sempre distanti dai padroni di casa, a causa di troppo nervosismo. I giallorossi amministrano la partita senza fretta, facendo scorrere il tempo. Ad un minuto dalla fine Bonessio è costretto ad uscire per cinque falli, dopo un tecnico apparentemente inutile, a testimonianza di quanto detto prima. Vince la Virtus Roma 88-79.

Giorgio Mastrogiacomo

Più informazioni su