A scuola meglio soli che accompagnati

A scuola meglio soli che accompagnati –

La ministra della pubblica istruzione ha ricordato, più o meno minacciosamente, che i genitori (o chi ne fa le veci) hanno l’obbligo di accompagnare a scuola i figli e di prelevarli all’uscita. Lo impone una legge, in vigore ma mai rispettata, né dai presidi e né dalle famiglie. Pare che adesso, con una nuova legge, i presidi potranno consentire di lasciare andare da soli a scuola ragazzini che già ci vanno da anni.

Studenti

Ricordo che, dalla prima elementare in poi, non mi ha mai accompagnato nessuno a scuola, a un chilometro da casa. Poi, all’avviamento e all’istituto professionale e a quello tecnico, i chilometri sono aumentati. Anche adesso, salgo sul tram, in metropolitana, in treno, in aereo e nessuno mi accompagna. Come Totò, spero di fare da solo anche l’ultimo viaggio. Se la legge e la ministra me lo permetteranno.

Ard