RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

TG RDN del 20/12/18

BUS TURISTICI PARALIZZANO CENTRO ROMA, RAGGI: INACCETTABILE

Centinaia di bus turistici hanno paralizzato questa mattina il centro di Roma, da via del Teatro Marcello fino a Piazza Venezia, per protestare contro il nuovo regolamento che vieta l’accesso in centro dal 2019. In piazza bruciata la bandiera del Movimento Cinque Stelle, mentre il Campidoglio ha risposto con l’invio in strada di quattro maxi-carri attrezzi per tentare di portar via con la forza i torpedoni. “E’ inaccettabile che Roma sia tenuta sotto scacco dai bus turistici” ha dichiarato la sindaca di Roma, Virginia Raggi, che ha incontrato una delegazione di manifestanti. “Noi abbiamo liberato la citta’ e i cittadini e non ci fermeremo”

 

ROMA, MAMMA SI GETTA NEL TEVERE: DISPERSE LE DUE FIGLIE

Una donna di 38 anni si e’ tolta la vita all’alba gettandosi nel Tevere da ponte Testaccio. Il suo corpo e’ stato recuperato dal nucleo sommozzatori dei Vigili del fuoco all’altezza di Ponte Marconi. Paura per le due figlie gemelle della donna, che hanno cinque mesi e sono scomparse da casa insieme alla madre: al momento risultano disperse e si teme che possano essere in acqua.

 

RIFIUTI, MONTANARI: SARÀ UN NATALE TRANQUILLO PER ROMA

Nonostante in alcune zone del quadrante nord-est di Romaci siano cassonetti pieni e cumuli di spazzatura in strada, l’assessore comunale all’Ambiente, Pinuccia Montanari, oggi ha rassicurato: “Sara’ un Natale tranquillo per Roma”. Il Campidoglio ha incassato oggi la disponibilita’ della Regione Abruzzo a trattare i rifiuti della Capitale anche nel 2019. “Li ringrazio – ha detto Montanari – Le quantita’ saranno minori rispetto al 2018, mentre gli scarti prodotti da quel trattamento finiranno in discariche di altre regioni”.

 

DA PD DOSSIER METÀ MANDATO RAGGI: POCHE DELIBERE E MOLTE NOMINE

È un calo drastico della produzione amministrativa del Campidoglio quello che emerge dai dati presentati oggi dal gruppo del Pd in Assemblea capitolina, che a due anni e mezzo dall’insediamento della Giunta Raggi ha confezionato un dossier di confronto di meta’ mandato con le amministrazioni di Ignazio Marino e Gianni Alemanno: 668 delibere di Giunta in 30 mesi di cui il 54% atti dovuti e 135 per l’assunzione di personale, contro le 920 prodotte dall’amministrazione Marino e le 1.189 approvate da quella Alemanno. “Oggi lanciamo il grido d’allarme dei romani che vedono la Capitale toccare il fondo” ha commentato il capogruppo, Giulio Pelonzi.

Mostra tutto il testo Nascondi