RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

TG RDN del 30/04/18

DOMANI IL CONCERTONE DEL 1 MAGGIO, SUL PALCO NANNINI E GAZZE’

Tutto e’ pronto in piazza San Giovanni in Laterano per il tradizionale ‘concertone’ del primo maggio, otto ore di musica che prenderanno il via dalle 15 di domani a mezzanotte. Sul palco saliranno i big della musica italiana: da Gianna Nannini a Max Gazze’, da Carmen Consoli a Ermal Meta, ma anche Le Vibrazioni, Francesca Michielin e Fat Boy Slim. Sono attese circa 500 mila persone, previsti metal detector e varchi per entrare. L’area interdetta al traffico sara’ compresa tra viale Carlo Felice, piazza di Porta San Giovanni e via Emanuele Filiberto.

MUNICIPI III E VIII, PRIMARIE PD INCORONANO CAUDO E CIACCHERI Sono Giovanni Caudo e Amedeo Ciaccheri i candidati del centrosinistra che, alle elezioni di giugno, concorreranno per la carica di presidente dei Municipi III e VIII. A stabilirlo le primarie di ieri. “E’ stata una vittoria del centrosinistra romano che vuole guardare al futuro” ha commentato oggi il segretario romano del Pd, Andrea Casu, nel corso di una conferenza stampa. Fuori dalle primarie gli esponenti di Leu. “Non ci consideriamo dentro una cornice di centrosinistra- ha detto il coordinatore romano, Adriano Labbucci- ma siamo qui perché ci interessa la costruzione di una coalizione democratica, progressista e di sinistra”.

VIA DI PORTONACCIO, UN ANNO DOPO 800MILA MULTE PER 80 MLN EURO

Ottocentomila sanzioni in un anno, per un valore 80 milioni di euro, e ancora oggi duemila multe al giorno che fruttano circa 6 milioni di euro al mese per il Campidoglio. E’ l’impietoso bilancio delle vittime della corsia preferenziale più famigerata di Roma, quella in via di Portonaccio, in direzione Tiburtina. “La gente ancora non ha capito che qui c’e’ una corsia preferenziale anche perché la segnaletica orizzontale e’ di nuovo cancellata- ha spiegato all’agenzia Dire il presidente del comitato ‘Uniamoci contro le multe in via di Portanoccio’, Luca Cardia – Chiediamo al Campidoglio di annullare le sanzioni e istituire un varco luminoso”.

ZANZARA TIGRE, DA REGIONE LAZIO CORSO PER ASL E COMUNI

Dopo i casi di Chikungunya dello scorso anno, la Regione Lazio ha deciso di giocare d’anticipo e di organizzare un corso formativo sulle attività di monitoraggio in aree urbane nei confronti della Zanzara Tigre. La formazione sara’ dedicata al personale delle Asl, ma anche a quello dei Comuni di Roma Anzio, Nettuno, Pomezia, Ardea, Latina, Frosinone, Viterbo e Rieti. “I casi di Chikungunya hanno evidenziato l’importanza di una corretta opera di prevenzione soprattutto per il personale nei Comuni che realizzano materialmente le disinfestazioni” ha spiegato l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato.

Mostra tutto il testo Nascondi