RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

A Roma secondo l’Istat quasi una famiglia su due è composta da una sola persona

Più informazioni su

A Roma risiedono oltre un milione e 300.000 famiglie anagrafiche, un numero in crescita, a parità di persone residenti, dal momento che si sta riducendo l’ampiezza della famiglia.
Oggi il numero medio dei componenti di una famiglia a Roma è di poco superiore a 2 (2,12).
Il 43,9% delle famiglie sono composte da una sola persona, le famiglie con due componenti sono il 23,5%, mentre quelle con tre componenti sono il 16,8%. Le famiglie numerose sono rare: nel complesso quelle composte da più di 5 persone non superano l’1% di tutte le famiglie residenti a Roma. Il 40% delle famiglie residenti a Roma sono famiglie con figli. Di queste, il 56,2% ha un solo figlio, il 37,1% due figli, mentre le famiglie con tre o più figli costituiscono solo il 6,8%. Questi i dati più rilevanti contenuti nel Dossier famiglia 2011, curato da Istat e dall’U.O. Statistica e censimento del Comune di Roma e presentato oggi alla Limonaia di Villa Torlonia, dove è in corso la Prima Conferenza con la famiglia, promossa dal Forum Associazioni Familiari. All’evento erano presenti, tra gli altri, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, l’assessore alla Famiglia, Gianluigi De Palo, il presidente della Commissione Politiche sociali e Famiglia, Giordano Tredicine, il responsabile delle Politiche culturali del Censis, Elisa Manna, il presidente del Forum Famiglie del Lazio, Emma Ciccarelli. «Roma – ha spiegato Alemanno – vuole essere il laboratorio del quoziente familiare attraverso la riduzione delle imposte e delle tariffe. La famiglia è una risorsa, non deve essere un aggravio, per questo deve essere sostenuta. Questo convegno arriva in un momento decisivo per le politiche familiari. Dopo la manovra, il governo ora dovrà pensare allo sviluppo: noi vogliamo che la famiglia diventi protagonista di questa fase. Non possono esistere politiche sociali senza guardare al ruolo della famiglia». È intervenuto poi l’assessore De Palo: «Nonostante diminuisca l’ampiezza media delle famiglie, ci si sposi sempre più tardi e il tasso di natalità si stia progressivamente contraendo, ci sono 1 milione e 300.000 romani che continuano a puntare sulla famiglia, per oltre 480.000 nuclei familiari. Per questo, come responsabili istituzionali, sentiamo il docere di aiutarla subito e con misure concrete».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.