Quantcast

M5S, Sturni: percorso con Pd e forze progressiste grande opportunità

Più informazioni su

Roma – “In massima trasparenza, a differenza di quella politica che lavora veramente ai giochi di palazzo con il favore delle tenebre, penso che la prospettiva per il Movimento Cinque Stelle di un percorso comune nel campo progressista insieme ad altre forze politiche come il Partito democratico costituisca una grande opportunita’ per il nostro Paese e per le grandi citta’.”

“Dal mio punto di vista e’ profondamente sbagliato affermare che un percorso comune possa mettere in discussione le attivita’ portate avanti in questi anni dal Movimento Cinque Stelle. Tali affermazioni ‘svalorizzano’ le potenzialita’ e l’esperienza di una intera comunita’ politica costituita da sostenitori, iscritti, attivisti, portavoce”. Lo scrive su Facebook Angelo Sturni, consigliere del M5S in Campidoglio e presidente della commissione Roma Capitale.

“Certamente c’e’ necessita’ di un confronto chiaro e trasparente sia all’interno delle singole forze politiche sia tra le forze politiche stesse. Personalmente- prosegue Sturni- ritengo si tratti di un percorso ambizioso e rivoluzionario che necessita dell’energia non solo di tutte le rispettive comunita’ politiche di riferimento, ciascuna con la sua storia ed identita’, ma anche di tutti gli uomini e le donne di buona volonta’, anche della societa’ civile, che intendano mettersi a disposizione di questo progetto innovativo”.

A tal fine, conclude l’esponente del M5S, “e’ fondamentale che tutte queste forze politiche possano generare spazi comuni di confronto e di dialogo sulle idee che costituiscono l’antefatto logico per le successive azioni di individuazione di candidati condivisi, non divisivi e garanti di programmi partecipati, a partire dai territori e dalle citta’.”

“Un progetto condiviso e partecipato da Movimento Cinque Stelle, Partito democratico e le altre forze politiche significa dialogare e lavorare insieme per rafforzare e rilanciare le comunita’ locali, le grandi citta’ ed il nostro Paese nelle sfide europee e globali che si affacciano nel futuro”.

Più informazioni su